Giovanni Visconti dopo la caduta al Tour of Austria © Neri Sottoli-Selle Italia-KTM
Giovanni Visconti dopo la caduta al Tour of Austria © Neri Sottoli-Selle Italia-KTM

Tour of Austria, tanto spavento ma niente di rotto per Visconti. Clavicola ko per Barbero

Il finale della tappa di ieri al Tour of Austria è stato duramente (e giustamente) criticato da corridori e squadre; la colpa risiede in un tratto pericoloso in discesa, con tanto di tunnel, alla cui uscita era posizionata una curva. Proprio qui si è verificata una caduta che ha coinvolto diversi elementi.

A finire a terra anche Giovanni Visconti: il siciliano della Neri Sottoli-Selle Italia-KTM, che soffre di sferocitosi, è stato trasportato in elicottero all’ospedale di Salisburgo per prevenire problemi legati alla splenomegalia, ovvero al rischio di emorragie causate dall’ingrossamento della milza. L’ex Movistar e Bahrain ha subito un piccolo intervento alla gamba sinistra dove gli sono stati applicati dei punti; fortunatamente non ha riportato fratture ma è rimasto in ospedale in quest’ultima notte. Ovviamente è finita la sua esperienza nella corsa austriaca.

Nell’incidente è stato coinvolto anche Carlos Barbero: lo spagnolo del Movistar Team, che come Visconti era riuscito a conquistare una tappa in quest’edizione al Tour of Austria, ha patito un forte colpo alla spalla che si è tramutato, dopo gli esami effettuati, in una frattura della clavicola, che ovviamente lo terrà fuori per diverse settimane. Caduta e ritiro anche per l’esperto Laurens Ten Dam (CCC Team), ma nel suo caso sono state escluse sia le fratture che il trauma cranico.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile