Orluis Aular riceve la maglia di leader dal presidente della federazione © Federacion Venezolana de Ciclismo
Orluis Aular riceve la maglia di leader dal presidente della federazione © Federacion Venezolana de Ciclismo

In Venezuela anche la crono va a Aular, al terzo posto si rivede Rujano

Si era piazzato al secondo posto nella prima volata, ma da allora Orluis Aular ha iniziato una fantastica striscia di vittorie consecutive che ieri sera è arrivata a quota quattro: il 22enne venezuelano ha infatti vinto anche la quinta tappa della Vuelta a Venezuela, un’importantissima cronometro individuale di 28 km con partenza e arrivo a Pavia. Aular ha completato la prova in 40’33” a poco più di 42 km/h di media: il più vicino dei rivali è stato Carlos Gaviz, corridore con un breve passato in Europa con l’Androni, che ha concluso staccato di 29″.

Terza posizione per un’altra vecchia conoscenza europea che proprio in maglia Androni ha vissuto i suoi momenti di gloria: stiamo parlando dell’ormai 37enne José Rujano che si è dimostrato competitivo chiudendo a 1’14”, mentre il quarto è stato José Toledo a 2’00”.

Alla conclusione della Vuelta a Venezuela 2019 restano adesso solo tre tappe: Orluis Aular sembra lanciato verso la vittoria visto può vantare 2’03” di vantaggio su Carlos Galviz e 2’55” su José Rujano, ma attenzione alle insidie degli ultimi giorni a partire dalla sesta tappa di stasera che presenta gli ultimi cinque chilometri in leggera pendenza.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile