- Cicloweb - http://www.cicloweb.it -

Danesi assurdi, ammazzano la Madison ai Mondiali. Settimi Viviani-Consonni

Non hanno lasciato scampo a chicchessia: Michael Mørkøv, da poco rientrato dagli Emirati Arabi Uniti, e Lasse Norman Hansen hanno distrutto tutti gli avversari nella Madison dei Mondiali su pista di Berlino 2020. Unica a conquistare il giro già nella prima parte di gara, la coppia rossobianca ha poi fatto punti con tremenda sistematicità, fino a diventare presto imprendibile. 62 punti alla fine per la Danimarca.

Le altre coppie hanno provato a movimentare una gara molto tattica e bloccata, in particolare proprio a metà prova i tedeschi (Roger Kluge-Theo Reinhardt) hanno promosso una gran caccia che ha trovato il coinvolgimento anche di britannici, francesi, belgi e olandesi, ma l’azione è stata soffocata da un’opportuna reazione degli azzurri.

Ecco, gli italiani: Elia Viviani e Simone Consonni sono stati competitivi – e in zona medaglie – per 120 dei 200 giri totali, con 11 punti frutto di una vittoria e due secondi posti nelle volate 5-8-12; purtroppo nell’ultimo terzo di gara gli azzurri si sono via via ritrovati ai margini, venendo superati da diversi avversari e non riuscendo ad avere un’adeguata reazione. Settimi alla fine, con gli 11 punti di cui sopra.

La lotta per le medaglie si è infiammata agli ultimi sprint, e in particolare proprio l’ultima volata ha definito il podio, con la Germania che, vincendola, è risalita al terzo posto, preceduta in classifica dalla Nuova Zelanda (seconda al traguardo e pure nella generale): 33 punti per gli oceanici (Campbell Scott e Aaron Gate), 32 per i padroni di casa. Fuori dalle medaglie l’Olanda a 29 (Jan-Willem Van Schip e Yoeri Havik), il Belgio a 23 (Kenny De Ketele e Robbe Ghys) e la Francia a 14 (Benjamin Thomas e Donovan Vincent Grondin).