- Cicloweb - http://www.cicloweb.it -

Riccardo Riccò inibito a vita dal Tribunale Nazionale Antidoping

Il Tribunale Nazionale Antidoping ha sanzionato con un’inibizione a vita Riccardo Riccò, l’ex corridore modenese che in passato era già stato squalificato due volte, la prima per 20 mesi tra il 2008 ed il 2010 per la positività al CERA al Tour de France, la seconda invece per auto-emotrasfusione (12 anni) che avrebbe finito di scontare a gennaio del 2024. Questa volta Riccardo Riccò, classe 1983, è stato coinvolto in un’inchiesta sul traffico di sostanze dopante iniziata circa 5 anni e che aveva portato alla squalifica dell’ex calciatore Giovanni Bia: oltre alla squalifica a vita, Riccò è stato sanzionato anche con una multa di 4000 euro e con il pagamento delle spese processuali indicate in 378 euro.