Jarlinson Pantano (IAM) batte Rafal Majka (Tinkoff) a Culoz © Bettiniphoto
Jarlinson Pantano (IAM) batte Rafal Majka (Tinkoff) a Culoz © Bettiniphoto

Il Tour de France 2016 tappa dopo tappa

La quindicesima tappa del Tour de France 2016 si è ormai conclusa decretando l’affermazione di Majka, che si è piazzato al secondo posto riuscendo a raggiungere la maglia a pois spettante al migliore scalatore. Durante il percorso alpino lungo ben 160 km,  l’ascesa di Majka nella classifica degli scalatori ha comportato inevitabilmente lo scivolamento in basso di De Gendt che adesso si trova a 37 punti di distanza dopo un successo lungo tre tappe. L’ambita maglia a pois non rappresenta una novità per Rafal Majka, infatti il cliclista aveva già avuto modo di indossarla proprio nel corso di questo Tour. Tirando le somme della quindicesima tappa, al primo posto in ordine di arrivo troviamo il colombiano Jarlinson Pantano, al secondo posto Maika, al terzo Vuillermoz seguito da Reichenbach che si trova al quarto posto, al quinto è la volta di Alaphilippe, al sesto Pauwels, al settimo Rolland, all’ottavo Zakarin e al nono posto Navarro. Per quanto riguarda la classifica generale, come aveva previsto il mondo delle scommesse sportive di William Hill, la maglia gialla è rimasta in possesso di Chris Froome, titolare di un tempo complessivo di 68 ore, 14 minuti e 36 secondi.

Ad inseguire la maglia gialla c’è sempre l’olandese Bauke Mollema che occupa il secondo posto trovandosi a 1′ e 47″  di distanza da Froome, mentre il terzo posto è occupato dal britannico Adam Yates che distanzia la maglia gialla di 2′ e 45 secondi. La restante parte della classifica generale è rimasta più o meno stabile con il quarto posto occupato da Nairo Quintana, il quinto da Alejandro Varverde, il sesto da van Garderen, il settimo da Bardet, l’ottavo Richie Porte, il nono da Daniel Martin e il decimo dall’italiano Aru. La sedicesima tappa del Tour De France coprirà una distanza di 209 Km e si estendenderà i lungo il percorso che va da Moirans- en- Montagne a Berna.  La tappa si aprirà da Moirans- en-Montagne, poi si andrà verso Charcier per proseguire in direzione Pont- du- Navoy a cui seguirà il passaggio da Champagnole. Superata Champagnole il sentierò andrà in leggera salita verso Censeau, quindi si proseguirà verso Malbuisson e Les Verrières-de-Joux, dopodiché sarà la volta del percorso svizzero.

Archivio

La vignetta di Pellegrini