Il logo dell'UCI
Il logo dell'UCI

UCI, approvate due novità nel regolamento strada e l’arrivo delle e-mountain bike

Due importanti novità per quanto riguarda il regolamento del ciclismo su strada sono state approvate oggi dall’Unione Ciclistica Internazionale. La prima, di cui avevano già parlato in passato, è introduzione della nuova figura del Commissario di Supporto/TV, in pratica una sorta di VAR come nel calcio: questa figura, che nel 2018 sarà presente nei tre grandi giri (Giro, Tour e Vuelta) e nelle cinque classiche monumento (Sanremo, Fiandre, Roubaix, Liegi e Lombardia) seguirà le corse in diretta attraverso le varie immagini disponibili delle televisioni e fornirà quindi un supporto ai commissari in corsa.

La seconda novità è il nuovo protocollo, già testato nel 2017 al Tour de Suisse ed al Tour de France, per quanto riguarda il conteggio dei distacchi nelle tappe con arrivo in volata sarà esteso a tutte le corse del calendario. Con il nuovo regolamento, nelle tappe con finale allo sprint, aumenterà da 1″ a 3″ lo spazio tra un corridore e l’altro per far scattare il buco e quindi il distacco in classifica. Questo significa che se il gruppo dovesse spezzarsi nel finale, per ragioni diverse da una caduta o un incidente meccanico, il distacco verrà conteggiato solo se tra l’ultimo del primo gruppo ed il primo secondo gruppo ci saranno almeno 3″: ovviamente in quel caso il distacco sarà poi calcolato nei confronti del vincitore. Con questa misura l’UCI si aspetta una maggiore sicurezza per quanto riguarda gli arrivi allo sprint visto che i corridori di classifica non saranno qui forzati a restare nelle prime posizioni per non rischiare di perdere secondi preziosi.

La terza grande novità riguarda non riguarda invece il ciclismo su strada, ma il mondo della Mountain Bike: i membri del Consiglio Direttivo hanno infatti approvato l’integrazione nell’UCI delle e-mountain bike, le biciclette da fuori strada a pedalata assistita. Questa decisione arriva in risposta al crescente interesse del pubblico verso questa forma di ciclismo e nel corso dell’anno si terranno discussioni con le federazioni nazionali ed i rappresentanti dell’industria ciclistica per creare un regolamento per la stagione 2019. Già sono state determinate alcune linee guida: il sistema elettrico sarà azionato solo all’inizio del movimento delle gambe e si interromperà alla fine, inoltre l’assistenza dovrà cessare una volta raggiunti i 25 km/h ed il motore non potrà superare i 250 watt.

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile