Nacer Bouhanni (Cofidis) © VeloNews.Competitor.com
Nacer Bouhanni (Cofidis) © VeloNews.Competitor.com

Il Tour de Picardie sarà un festival per velocisti: Guardini sfida Bouhanni in Francia – Preview e startlist

Si torna a correre in Francia nel weekend con un’altra corsa a tappe dopo Dunkerque: il Tour de Picardie giunge alla 70esima edizione. La corsa a tappe fino a poco tempo fa organizzata dall’ASO è fatta su misura per i velocisti, e saranno 16 formazioni, 5 World Tour, 7 professional e 4 Continental, a sfidarsi sulle pianeggianti strade del nord della Francia. Sarà fortunatamente presente col numero 1 il vincitore della passata edizione Kris Boeckmans, in ripresa dopo il terribile incidente alla Vuelta 2015, che potrebbe essere anche il capitano visto che l’uomo della Lotto Soudal sulla carta più veloce, Jens Debusschere, è al rientro dal rovinoso infortunio della Gent-Wevelgem: in formazione anche il talentuoso Tiesj Benoot.

Altro favorito d’obbligo è Andrea Guardini per l’Astana Pro Team, l’anno scorso secondo classificato e vincitore di una tappa, che si consola così per la sua assenza al Giro. Il faro della corsa però sarà Nacer Bouhanni, che con la Cofidis tutta al suo servizio sarà un cliente difficile da gestire. Oltre ai team francesi (occhio a Thomas Boudat per la Diréct Energie e a Rudy Barbier per la Roubaix-Lille Metropole), le altre presenze interessanti sono la IAM (punta Sondre Holst Enger), la Wanty con Kenny Dehaes capitano e Danilo Napolitano in seconda battuta e la temibile Wallonie-Bruxelles con Baptiste Planckaert (3 successi stagionali).

A questo link la startlist ufficiale

Il percorso
Venerdì 13 – 1a tappa: Chaumont-en-Vexin – Formerie  (176,6 km), 2 côtes ridicole lontane dall’arrivo, che tira leggerissimamente in salita
Sabato 14 –  2a tappa: Feuquieres-en-Vimeu – Flixecourt (180,3 km), tappa più mossa e circuito finale con ponte sulla Somme da ripetere 3 volte, ma il finale è sempre da volata
Domenica 15 3a tappa: Saint-Quentin – Guise (170,2 km), anche qui circuito finale e difficoltà altimetriche risibili

Albo d’oro recente
2006 Jimmy Casper (FRA)
2007 Robert Hunter (SAF)
2008 Sébastien Chavanel (FRA)
2009 Lieuwe Westra (OLA)
2010 Ben Swift (GBR)
2011 Romain Feillu (FRA)
2012 John Degenkolb (GER)
2013 Marcel Kittel (GER)
2014 Arnaud Démare (FRA)
2015 Kris Boeckmans (BEL)

Come seguire la corsa
Non è prevista alcuna trasmissione né in diretta né in differita.

Archivio

La vignetta di Pellegrini