L'esultanza di Maurits Lammertink ad Ans © Belga
L'esultanza di Maurits Lammertink ad Ans © Belga

Lammertink vince la “piccola Liegi” del Giro del Belgio, Cavagna nuovo leader

Il Baloise Belgium Tour proponeva oggi una quarta tappa dal percorso impegnativo simile a quello di una piccola Liegi-Bastogne-Liegi visto che nel finale si affrontavano côte tipiche della Doyenne come la Roche-aux-Faucons e il Saint-Nicolas prima del traguardo di Ans. A vincere è stato l’olandese Maurits Lammertink, 26enne al primo successo con la maglia della Katusha-Alpecin: Lammertink ha regolato il portoghese Ruben Guerreiro con cui si era avvantaggiato nel finale scattando da un quintetto di fuggitivi.

A soli 5″ dai primi due sono arrivati Jens Keukeleire e Rémi Cavagna, rispettivamente terzo e quarto, mentre a 31″ è arrivato un gruppo di sei corridori comprendente Jan Bakelants, Julien Vermote, Olivier Naesen, Tiesj Benoot, Tony Martin e Philippe Gilbert; 15° posto a 1’17” per il primo degli italiani, Iuri Filosi (Nippo-Vini Fantini).

La nuova classifica generale, ad una sola tappa dalla conclusione, vede in testa il 21enne neoprofessionista francese Rémi Cavagna: il corridore della Quick-Step Floors, già quinto nella cronometro di ieri, ha però solo 1″ di vantaggio su Jens Keukeleire e 5″ su Tony Martin, mentre Philippe Gilbert è quarto a 14″. Saranno quindi gli abbuoni a decidere il vincitore finale di questo Giro del Belgio.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile