Mathieu van der Poel vince alla Boucles de la Mayenne © Twitter
Mathieu van der Poel vince alla Boucles de la Mayenne © Twitter

Van der Poel da impazzire: tappa e maglia alla Boucles de la Mayenne. Ottimo 2° Vendrame

C’è poco da fare, Mathieu van der Poel è un fenomeno. Non centra nulla la genetica di papà Adrie o di nonno Raymond (Poulidor); il giovane olandese è un portento su tutti i tipi di terreni. L’ennesima dimostrazione la si è avuta oggi, nella seconda tappa in linea della Boucles de la Mayenne.

La Chantrigne-Montaigu di 180 km ha visto una fuga a sei. Protagonisti il lituano Gediminas Bagdonas (AG2R La Mondiale), l’estone Martin Laas (Delko Marseille Provence KTM), lo svizzero Pirmin Lang (Roth-Akros), lo spagnolo Lluis Mas (Caja Rural-Seguros RGA), il tedesco Leon Rohde (Development Team Sunweb) e l’olandese David van der Poel (Beobank-Corendon).

Il loro margine massimo ha toccato i 3’45” e Bagdonas e van der Poel, nel frattempo raggiunti da Christophe Riblon (AG2R La Mondiale), sono stati gli ultimi a cedere, venendo ripresi ai meno 2 km dalla conclusione.

Nello sprint sullo strappetto finale è il nostro Andrea Vendrame che muove le acque; sfortunatamente per l’azzurro dell’Androni Giocattoli alla sua ruota si trova nientemeno che Mathieu van der Poel. Il ventiduenne portento attivo fra cross, MTB e strada lo salta attorno ai meno 100 metri andando a cogliere il secondo successo stagionale su asfalto; per il leader della Beobank-Corendon è il bis dopo la tappa al Baloise Belgium Tour dove aveva superato due altri campioni come Philippe Gilbert e Wout Van Aert.

Secondo posto, come detto, per un bravissimo Andrea Vendrame che continua a disputare una prima stagione tra i professionisti da applausi. A 2″ hanno terminato Clément Venturini (Cofidis, Solutions Crédits), anch’egli crossista, e l’interessante Damien Touzé (HP BTP-Auber 93). Completano la top 10, tutti a 3″, Lilian Calmejane (Direct Énergie), Florian Vachon (Fortuneo-Vital Concept). Flavien Dassonville (HP BTP-Auber 93). Steven Tronet (Armée de Terre), il canadese Hugo Houle (AG2R La Mondiale) e il russo Roman Maikin (Gazprom-RusVelo).

Grazie a questo risultato Van der Poel strappa la maglia di capoclassifica a Johan Le Bon (FDJ) per solo 1″. Venturini è terzo a 9″ mentre Vendrame è ottimo quarto a 13″. Domani ultima tappa di 180 km da Saint Cyr le Gravelais a Laval.

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile