La combattuta volata nella prima tappa del Tour of Britain © Tour of Britain
La combattuta volata nella prima tappa del Tour of Britain © Tour of Britain

Tour of Britain, la volata inaugurale a Ewan. Battuti Boasson Hagen e Viviani

La frazione inaugurale del Tour of Britain si è disputata fra Edinburgo e Kelso ed ha conosciuto già nei primi km dei 190.1 previsti la formazione della fuga. Presenti i britannici Graham Briggs (JLT Condor), Mark McNally (Wanty-Groupe Gobert), Rob Partridge (Bike Channel Canyon), Jacob Scott (An Post Chain Reaction) e Connor Swift (Madison Genesis), i polacchi Karol Domagalski (ONE Pro Cycling) e Lukasz Owsian (CCC Sprandi Polkowice) e lo spagnolo Gorka Izagirre (Movistar Team).

Il margine rimane a lungo stabile su quota 3′, perché le squadre dei velocisti tengono la situazione molto chiusa. E due corridori non sono stati troppo contenti di questo andamento ed hanno deciso di allungare a circa 50 km dal termine; si tratta dei due polacchi Domagalski e Owsian, che transitano ai meno 40 km con 1’45” di margine. La coppia viene però riassorbita ai meno 24 km, in una fase con diversi contrattacchi ma che non provocano distacchi.

Si giunge così ad un arrivo in volata, dopo che Team Katusha-Alepcin e soprattutto Team Sky si incaricano di lavorare. Ad impostare lo sprint è Luka Mezgec, che lavora per Caleb Ewan. Il minuto australiano della Orica Scott prende il centro della carreggiata lastricata di sampietrini e riesce a conquistare l’ottava gioia stagionale. E lo fa in un tirato sprint a quattro, dove ha la meglio di stretta misura su Edvald Boasson Hagen (Team Dimension Data).

Terzo posto per Elia Viviani; il veronese del Team Sky parte un po’ dietro e rimonta forte, ma non abbastanza da superare i due avversari. Al quarto posto si è classificato Alexander Kristoff (Team Katusha-Alpecin). Completano la top 10 Fernando Gaviria (Quick Step Floors), Christopher Lawless (Gran Bretagna), Brenton Jones (JLT Condor), Nikolas Maes (Lotto Soudal), Zdenek Stybar (Quick Step Floors) e Floris Gerts (BMC Racing Team).

Domani tappa di 211.7 km da Kielder Park a Blyth; anche in questo caso non si dovrebbe sfuggire da una volata di gruppo.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile