Il dettaglio delle salite delle prove su strada
Il dettaglio delle salite delle prove su strada

Presentato il Mondiale di Innsbruck 2018: percorsi durissimi!

Se finora nelle liste dei Campionati del Mondo più duri della storia venivano sempre citati ai primi posti Sallanches 1980 e Duitama 1995, dal prossimo anno potrebbe aggiungersi alla lista l’intera rassegna di Innsbruck 2018: gli organizzatori austriaci hanno infatti presentato ufficialmente i percorsi iridati del prossimo anno e gli scalatori sembrano aver già drizzato le antenne.

Si inizierà a fare sul serio già dalla Cronometro a Squadre: per le donne saranno 53.8 chilometri sostanzialmente pianeggianti, gli uomini invece dovranno sfidarsi su un percorso lungo ben 62.1 chilometri in cui si pone in grande evidenza la salita di Axams, un’ascesa di 4.6 km al 5.7% di pendenza media con un picco massimo del 13%.

Per quanto riguarda le prove a Cronometro individuali, le ragazze della categoria juniores pedaleranno per 20.2 chilometri mentre donne élite, uomini juniores e uomini Under23 avranno tutte l’identico percorso da 28.5 chilometri: un fatto abbastanza insolito che non si sia predisposto un tracciato più lungo per gli Under23; i percorsi saranno abbastanza ondulati, ma a prima vista comunque adatti agli specialisti. La prova maschile élite invece sarà molto impegnativa anche il prossimo anno, pur non avendo l’arrivo in salita come a Bergen: in programma ci sono 54.2 chilometro con la salita di Gnadenwald, un tratto di 4.9 km al 7.1% medio e picco massimo del 14%; dalla cima mancheranno 17 km all’arrivo quindi difficilmente assisteremo a cambi di biciclette in corsa.

Le prove su strada la prima grande novità sarà nel programma: non ci sarà più infatti un giorno di riposo nella rassegna iridata, ma il giovedì si correranno le due gare Juniores, poi venerdì toccherà gli Under23, sabato alle Donne ed infine, come sempre, la domenica ci saranno i Professionisti. Per tutte le categorie la prima parte di gara sarà in linea con la salita di Gnadenwald che sarà affrontata di nuovo ma da un versante più corto (2.4 km), ma decisamente più impegnativo (10.5%) medio: poi si entrerà sul circuito finale da 23.9 km con la salita di Igls, 7.9 km al 5.7% di pendenza media. Le donne juniores faranno un giro solo, due gli uomini juniores, tre le donne élite e quattro gli Under23: i per i Professionisti saranno sei i giri in programma, ma terminati quelli si affronterà ancora un giro da 31 km con la Igls seguita dallo strappo di Gramartboden, un muro di 2800 metri all’11.5% medio (massima del 25%). Dalla cima all’arrivo ci saranno solo 8 chilometri, molti dei quali in discesa.

IL PROGRAMMA COMPLETO
23/09/2018
Cronosquadre Donne – Ötztal-Innsbruck 53.8 km
Cronosquadre Uomini – Ötztal-Innsbruck 62.1 km
24/09/2018
Cronometro Donne Juniores – Hall Wattens-Innsbruck 20.2 km
Cronometro Uomini U23 – Hall Wattens-Innsbruck 28.5 km
25/09/2018
Cronometro Uomini Juniores – Hall Wattens-Innsbruck 28.5 km
Cronometro Donne Élite – Hall Wattens-Innsbruck 28.5 km
26/09/2018
Cronometro Uomini Élite – Alpbachtal Seenland-Innsbruck 54.2 km
27/09/2018
Strada Donne Juniores – Alpbachtal Seenland-Innsbruck 70.9 km
Strada Uomini Juniores – Kufstein-Innsbruck 132.8 km
28/09/2018
Strada Uomini U23 – Kufstein-Innsbruck 180.6 km
29/09/2018
Strada Donne Élite – Kufstein-Innsbruck 156.7 km
30/09/2018
Strada Uomini Élite – Kufstein-Innsbruck 259.4 km

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile