Foto di gruppo per l'Armée de Terre © Volta a Portugal
Foto di gruppo per l'Armée de Terre © Volta a Portugal

Arriva la conferma dalla Francia, l’Armée de Terre chiude i battenti

Qualche giorno fa era stato lanciato l’allarme, oggi è arrivata la conferma sulla versione online del quotidiano francese Le Parisien: l’Armée de Terre, una delle più strutturate e titolate tra le formazioni Continental, non sarà in gruppo la prossima stagione. Secondo quanto viene riportato in Francia, i corridori e lo staff della squadra sarebbero stati convocati questa mattina presso la caserma di Saint-Germain-en-Laye dove avrebbero ricevuto per primi la notizia.

Come spiegato in precedenza, la squadra era legata all’esercito francese (a cui sono affiliati i vari atleti) e quindi al Ministero della Difesa: il cambio di direzione politica ha quindi messo fine all’attività della squadra decidendo di tagliare i fondi, si parla di poco meno di un milione di euro, ed il sostegno di alcuni sponsor minori privati non sarebbe stato sufficiente a proseguire. Nel 2018 sarebbero dovuti essere 20 corridori quelli sotto contratto: l’ingaggio di sette nuovi atleti non sarà omologato, i 13 corridori che invece avevano un contratto già in essere e valido per il futuro avranno garantito lo stipendio dall’Armée de Terre, ma solo come militari e se vorranno continuare a gareggiare dovranno trovarsi un’altra sistemazione.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile