Mathieu van der Poel sale sul podio della Boucles de la Mayenne © Twitter
Mathieu van der Poel sale sul podio della Boucles de la Mayenne © Twitter

Mayenne, Van der Poel non si ferma più: batte tutti allo sprint e fa sua la generale

La terza tappa in linea della Boucles de la Mayenne, disputata fra Saint Cyr le Gravelais e Laval sulla distanza di 180 km, ha visto formarsi una fuga dopo diversi km. Presenti i francesi Pierre Gouault (HP BTP-Auber 93), Romain Hardy (Fortuneo-Vital Concept) e Jordan Levasseur (Armée de Terre), il tedesco Nico Denz (AG2R La Mondiale), lo statunitense Justin Oien (Caja Rural-Seguros RGA) e l’italiano Luca Pacioni (Androni Giocattoli).

Il loro margine massimo non ha mai superato i 2′ e gli ultimi tre superstiti, ossia Denz, Gouault e Levasseur, sono stati riassorbiti ai meno 6 km, quando nel gruppo sono iniziati gli scatti. Che però non hanno portato ad un nulla di fatto, rendendo così necessario un epilogo allo sprint.

E chi spunta fuori? Ovviamente Mathieu van der Poel. Il giovane fenomeno della Beobank-Corendon, primo ieri in un arrivo su uno strappetto, riesce ad avere la meglio dei velocisti in un traguardo pianeggiante. Battuti, nell’ordine Marc Sarreau (FDJ), Yohann Gène (Direct Énergie) e Lorrenzo Manzin (FDJ); non i migliori al mondo, ma validissimi velocisti.

La top 10 vede poi Clément Venturini (Cofidis, Solutions Crédits), Damien Touzé (HP BTP-Auber 93), Maxime Daniel (Fortuneo-Vital Concept), l’olandese David van der Poel (Beobank-Corendon), l’estone Alo Jakin (HP BTP-Auber 93) e l’azzurro Andrea Palini (Androni Giocattoli).

Già in maglia gialla, Van der Poel conquista la classifica finale. Chi stamattina lo inseguiva, ossia Johan Le Bon (FDJ), è caduto nel finale ma ha potuto usufruire della neutralizzazione, per cui è secondo a 11″. Terzo Venturini a 19″ mentre ottimo quarto a 23″ l’azzurro Andrea Vendrame (Androni Giocattoli).

Seguono il canadese Hugo Houle (AG2R La Mondiale) a 30″, il francese Flavien Dassonville (HP BTP-Auber 93) a 31″, il portoghese Ricardo Vilela (Manzana Postobón) a 32″, il francese Jérémy Cabot (Roubaix Lille Métropole) a 34″, il tedesco Marcel Meisen (Beobank-Corendon) e il francese Lilian Calmejane (Direct Énergie) a 35″.

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile