Uno sfinito Pierre Latour al termine del proprio esercizio © Twitter
Uno sfinito Pierre Latour al termine del proprio esercizio © Twitter

Campionati a crono, in Francia sorpresa Latour. Tra le donne conferma per Cordon

A Saint Omer, nell’estremo nord del paese, la Francia ha incoronato i nuovi campioni nazionali a cronometro. Nella prova maschile enorme sorpresa dato che a vincere è stato un corridore sì in fase di crescita nella specialità ma che appariva distante dai migliori connazionali.

Al termine dei 51.6 km ad essere incoronato con la maglia tricolore è Pierre Latour; lo scalatore della AG2R La Mondiale, ha concluso con il tempo di 1h5’50”, succedendo così a Thibaut Pinot (oggi sottotono e tredicesimo a 2’45”). Alle spalle del ventitreenne vincitore una sorpresa, ossia Yoann Paillot; costui, dal 2012 al 2015 in rosa alla La Pomme Marseille, milita ora per il team dilettantistico Océane Top 16.

Il ventiseienne ha pagato 27″ da Latour e si è incoronato campione nazionale degli élite senza contratto. Al terzo posto, distante 1’08” dal vincitore, Anthony Roux (FDJ), che ha avuto la meglio per 12″ su Sylvain Chavanel (Direct Énergie) e su Alexis Gougeard (AG2R La Mondiale). Sfortunato uno dei favoriti, ossia Johann Le Bon (FDJ), il quale è prima caduto e poi ha avuto un inconveniente meccanico che lo ha costretto a cambiare bicicletta.

Nella prova femminile di 25.3 km si è assistito ad una conferma. Per il terzo anno di fila la più brava di tutte è Audrey Cordon; la ventisettenne della Wiggle High 5, con il tempo di 35’40”, è al settimo podio di fila; terza nel 2011, seconda dal 2012 al 2014 (sempre battuta da Pauline Ferrand-Prévot, oggi assente), quindi sempre vincente dal 2015.

Ad accompagnarla sul podio, seppur a debita distanza, sono due atlete della FDJ Nouvelle Aquitanie Futuroscope. Secondo posto a 1’23” per la ventiduenne Séverine Eraud mentre terza piazza a 1’29” per la ventiseienne Aude Biannic.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile