Il podio della cronometro ai campionati svizzeri © Twitter
Il podio della cronometro ai campionati svizzeri © Twitter

Campionati a crono, Küng trionfa in Svizzera. Ludvigsson ok in Svezia

Nonostante i tentativi passati, il rapporto fra Stefan Küng e il campionato svizzero a cronometro era sempre stato conflittuale; addirittura l’anno scorso cadde durante la prova, procurandosi la frattura del bacino e della clavicola. Ma quest’oggi il talento ventitreenne ha finalmente fatto sua la prova di 38.6 km a Lüterkofen Ichertswil. Il corridore del BMC Racing Team ha chiuso in 48’34”, superando di 57″ il compagno di squadra Silvan Dillier. Terza posizione a 3’49” per Théry Schir (Team Vorarlberg).

In Svezia, a Burseryd, la prova lunga 49.2 km ha visto un vincitore inedito, anche se della specialità è un valoroso elemento. Il nuovo campione nazionale è infatti Tobias Ludvigsson; il ventiseienne della FDJ si era dovuto sinora accontentare di tre secondi posti. Oggi il biondo ha battuto di 39″ il campione uscente Alexander Wetterhall (Team Tre Berg-Postnord) e di 51″ Hampus Anderberg (Christina Jewelry-Kuma).

In Bielorussia mancava il più forte specialista del paese, ossia Vasil Kiryienka, così come l’infortunato Kanstantsin Siutsou; il podio è stato dunque totalmente occupato da corridori del Minsk Cycling Club. Il più rapido di tutti è stato Stanislau Bazhkou; il venticinquenne ha avuto la meglio su Anton Muzychin e sull’esperto Yauheni Sobal, il quale sale sul podio dopo la bellezza di 13 anni (vinse nel 2003 e fu terzo nel 2004).

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile