Carlos Barbero festeggia la vittoria alla Vuelta a Burgos © Diario de Burgos
Carlos Barbero festeggia la vittoria alla Vuelta a Burgos © Diario de Burgos

Vuelta a Burgos, Moscon secondo a Clunia dietro a Barbero. 4° Finetto, 6° Trentin

Successo per Carlos Barbero del Movistar Team nella penultima frazione della Vuelta a Burgos, disputata sulla distanza di 147 km tra Bodegas Nabal e Clunia. In un finale in leggera ascesa, lo spagnolo ha preceduto Gianni Moscon del Team Sky e Julian Alaphilippe della Quick Step Floors.

In una tappa che non prevedeva gran premi della montagna, le squadre dei velocisti sono riusciti a tenere chiusa la corsa. Dopo una manciata di km dal via si sono avvantaggiati in quattro: Benjamin King (Team Dimension Data), Antonie Duchesne (Direct Énergiie), Etienne Van Empel (Roompot-Nederlandse Loterij) e Marcos Jurado (Burgos-BH). Ma il lavoro in seno al gruppo della Quick Step Floors e del Team Sky non ha permesso ai battistrada di raggiungere un vantaggio superiore a quattro minuti.

L’ultimo km che tendeva a salire ha premiato il portacolori della Movistar che, dopo aver vinto lunedì il Circuito de Getxo, ha colto la quinta affermazione stagionale. Ancora da sottolineare la prova del trentino Gianni Moscon: il noneso aveva lanciato la volata in prima posizione, venendo superato da Barbero e da Alaphilippe. Pochi metri prima del traguardo l’azzurro è riuscito a risuperare il transalpino, cogliendo un piazzamento di rilievo.

Buone notizie per altri due italiani: il veronese Mauro Finetto (Delko Marseille Provence KTM) ha colto un ottimo quarto mentre il trentino Matteo Trentin (Quick Step Floors) ha concluso sesto. In mezzo a loro l’eritreo Merhawi Kudus (Team Dimension Data), mentre, dal settimo posto in giù, completano la top 10 Jonas Vengenechten (Cofidis, Solutions Crédits), Eduard Prades (Caja Rural-Seguros RGA), Eliot Lietaer (Sport Vlaanderen-Baloise) e Daniel Moreno (Movistar Team).

Alla vigilia della tappa che decreterà il vincitore della trentanovesima edizione della Vuelta a Burgos, la classifica generale è rimasta invariata con il basco Mikel Landa (Team Sky) sempre in maglia viola con 27″ di vantaggio su David De La Cruz (Quick Step Floors) e 46″ su Enric Mas (Quick Step-Floors). Il miglior azzurro è Gianni Moscon, in ottava posizione a 1’31″ dal capoclassifica.

L’ultima frazione, in programma domani, prevede come di consueto l’arrivo in cima a Lagunas de Neila; un’asperità di circa 12 km al termine dei quali sapremo il nome del vincitore della Vuelta a Burgos 2017.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile