Jesús Hernández e Alberto Contador in maglia Tinkoff © Twitter
Jesús Hernández e Alberto Contador in maglia Tinkoff © Twitter

Si ritira Hernández, storico gregario di Contador. Stop anche per Soladay e Taciak

Undici anni assieme tra i professionisti, di cui gli ultimi nove consecutivi. Uno l’ombra dell’altro, il gregario fidato su cui poter sempre contare dentro e fuori la corsa. Come noto, Alberto Contador ha concluso ieri la sua lunga e gloriosa carriera. Ma non è il solo, perché a prendere la stessa decisione è colui che gli è sempre stato vicino, ovvero Jesús Hernández. Lo scalatore di Ávila, prossimo a festeggiare il trentasei anni, ha optato per la conclusione dell’attività agonistica condotta sempre al servizio di Contador; per lui nessuna vittoria ma la soddisfazione di aver contribuito alla carriera dell’amico.

Altri due atleti metteranno la parola fine alla propria esperienza in sella in queste settimane. È il caso di Mateusz Taciak, trentatreenne polacco che milita dal 2011 con la CCC Sprandi Polkowice. Si è invece conclusa ieri, in occasione di un criterium in patria, la carriera di Thomas Soladay, trentaquattrenne gregario statunitense della Rally Cycling, formazione prossima al salto tra le Professional.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile