Un'immagine della Coppa del Mondo di ciclocross © UCI - Balint Hamvas
Un'immagine della Coppa del Mondo di ciclocross © UCI - Balint Hamvas

CdM Ciclocross, l’UCI assegna a Flanders Classic l’organizzazione. E il BricoCross entra nel gruppo Golazo

Giornata molto importante quella di ieri per il futuro del ciclocross. Al termine di un meeting svoltosi a Lavey les Bains, l’UCI ha comunicato di aver delegato a Flanders Classics l’organizzazione della Coppa del Mondo di ciclocross per il quadriennio che va dal 2020-2021 al 2023-2024.

L’azienda belga, che su strada organizza le principali corse fiamminghe del pavé come Ronde van Vlaanderen, Gent-Wevelgem e Omloop Het Nieuwsblad, ha avuto in concessione i diritti di organizzazione, marketing e sponsor oltre che la produzione tv della rassegna a livello internazionale. Inoltre è allo studio una riforma del concetto di Coppa del Mondo che verrà annunciata nel prossimo comitato UCI a fine settembre.

Non è questa, però, l’unica novità: ieri, infatti, è stato anche il giorno dell’annuncio che SportIdee, organizzatore di numerose gare crossistiche fra cui il Brico Cross, entra a far parte del Gruppo Golazo, società attiva principalmente in Belgio in diversi sport. Nel ciclocross Golazo possiede già il circuito di gare noto come DVV Trofee nonché tutte le prove del Soudal Classics.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile