Dall’allenamento all’alimentazione, dall’abbigliamento alle conoscenza tecniche: cinque cose da sapere assolutamente per praticare il ciclismo

Nella dieta del ciclista giocano un ruolo fondamentale gli integratori, da assumersi in seguito ai consigli di un medico

Il rapporto con la bicicletta è fatto di grandi ed intense passioni, ma non solo.

Chi pedala allunga le aspettative di vita, come dimostrano molti studi incentrati sull’uso della bicicletta. È interessante scoprire ad esempio che i ciclisti del Tour de France vivono circa 8 anni di più rispetto a chi pratica un qualsiasi altro sport, come stabilisce una ricerca pubblicata sull’International Journal of Sport Medicine.

La bicicletta è una compagna amatissima da chi dedica anima e cuore all’attività sportiva sia esso un atleta professionista, semi-professionista o pedali a livello amatoriale.

Il ciclismo è uno sport straordinariamente impegnativo e richiede qualità fisiche specifiche quali un’ottima resistenza allo sforzo e robustezza degli arti inferiori, ed una capacità respiratoria decisamente sviluppata.

Inoltre è necessaria un’evidente mobilità articolare e una propensione all’allungamento muscolare, abbinate ad una perfetta simmetria del bacino, della zona lombare e delle anche.

 

Chi pratica il ciclismo quale disciplina sportiva deve avere ben chiari determinati aspetti. Fra le cose da sapere assolutamente 5 sono quelle essenziali, che fanno capo ad allenamento, alimentazione, abbigliamento ed accessori, gestione dello sforzo fisico, conoscenza approfondita di tecnica e didattica.

 

Nel ciclismo l’allenamento, sicuramente molto più che in altri sport, deve seguire step ben precisi. Arrivare alla giusta condizione atletica infatti necessita di un programma ampio e regolare che poggia su cinque obiettivi base, facilmente identificabili con il termine SMART, ovvero:

S – specifici, M – misurabili, A – accessibili, R – realistici e per chiudere T – “tempistici”.

 

L’allenamento deve procedere di pari passo alle scelte in fatto di alimentazione.

Il ciclista deve seguire una dieta equilibrata, in grado di favorire il metabolismo ma soprattutto deve essere ben organizzata nell’arco della giornata per fornire al corpo un equilibrio stabile fra nutrimento, energia, la necessaria leggerezza e la possibilità di una corretta ricostruzione muscolare.

Nella dieta del ciclista giocano un ruolo fondamentale gli integratori, da assumersi in seguito ai consigli di un medico.

 

Vestire l’abbigliamento adatto fa un’enorme differenza nella pratica del ciclismo, permette all’atleta di ridurre lo sforzo e ottenere il meglio in qualsiasi condizione meteorologica.

Il peso gioca un ruolo determinante, per questo la scelta ricade su indumenti sempre più leggeri, in grado di favorire al meglio il movimento del corpo limitando la percezione della fatica.

 

Il ciclista si deve abituare a gestire lo sforzo fisico, migliorando sempre di più la sopportazione della fatica traendo spunto da tecniche collaudate, supportate anche dalla conoscenza specifica di elementi medici, chimici e di scienza motoria.

 

Dulcis in fundo tecnica e didattica forniscono un supporto importante all’atleta.

Archivio

La vignetta di Pellegrini