L'ultima tappa del Belgium Tour premia Zico Waeytens © Belga
L'ultima tappa del Belgium Tour premia Zico Waeytens © Belga

Belgium Tour, doppio sesto posto per Enrico Gasparotto. Ultima tappa a Waeytens, generale a Devenyns

Dopo la tappa di ieri annullata per la terribile caduta che ha coinvolto una ventina di corridori fra i quali Stig Broeckx (che si trova ancora in coma all’ospedale di Aquisgrana) il Belgium Tour è ripartito per l’ultima frazione da Tremelo a Tongeren.

Prima di inforcare le bici per pedalare lungo i 174 km i corridori (tra i quali mancavano quelli della Lotto Soudal, che hanno scelto di non ripartire dopo i fatti di ieri) hanno ritardato di 5′ la partenza della frazione come protesta per quanto avvenuto ieri; tuttavia non si può dire che in gara le cose siano andate nel medesimo verso dato che, nonostante la forte pioggia, la media tenuta è stata vicina ai 49 km/h, elemento fatto (giustamente) notare da alcuni dei protagonisti.

A vincere la volata finale è stato Zico Waeytens (Team Giant-Alpecin) davanti al britannico Daniel McLay (Fortuneo-Vital Concept) e a Timothy Dupont (Verandas Willems). Completano la top 10 Baptiste Planckaert (Wallonie Bruxelles), il neozelandese Shane Archbold (Bora-Argon 18), il friulano Enrico Gasparotto (Wanty-Groupe Gobert) sesto, gli olandesi Niki Terpstra (Etixx-Quick Step) e Michel Kreder (Roompot-Oranje Peloton), Pieter Vanspeybrouck (Topsport Vlaanderen-Baloise) e Julien Vermote (Etixx-Quick Step).

Rimane immutata la classifica generale che vede dunque il successo di Dries Devenyns (IAM Cycling) con 4″ di margine sul compagno di squadra, lo svizzero Reto Hollenstein, e su Stijn Vandenbergh (Etixx-Quick Step). Giù dal podio seguono il russo Sergii Chernetski (Team Katusha) a 16″, Baptiste Planckaert a 18″, Enrico Gasparotto sesto a 20″, Pieter Vanspeybrouck a 23″, il formidabile crossista Wout Van Aert (Crelan-Vastgoedservice) a 37″, Yves Lampaert (Etixx-Quick Step) e Niki Terpstra a 43″.

Archivio

La vignetta di Pellegrini