Peter Sagan durante una sgambata in mountain bike @ Peter Sagan
Peter Sagan durante una sgambata in mountain bike @ Peter Sagan

Rio 2016, Peter Sagan cede il posto per la strada ma correrà nella MTB

Peter Sagan parteciperà ai Giochi Olimpici in programma quest’estate in Brasile, ma non lo farà nella prova su strada in cui è campione del mondo in carica, bensì gareggerà nella Mountain Bike: l’annuncio ufficiale è arrivato oggi da parte del comitato olimpico slovacco, che in precedenza aveva anche chiesto formalmente una Wild Card per permettere alla propria grande stella di schierarsi al via nella MTB senza togliere il posto ad un compagno.

Invece dalla Slovacchia è arrivata la conferma che Peter Sagan ci sarà comunque, avendo ceduto il proprio posto per la gara su strada: i tecnici nazionali hanno ritenuto che il 26enne della Tinkoff, che nel 2008 è stato campione del mondo juniores nel Cross Country, abbia più chance di ottenere un grande risultato rispetto agli specialisti Martin Haring e Michal Lami che hanno conquistato il posto a disposizione ma che non hanno mai brillato nelle grandi competizioni internazionali. In cambio, Martin Haring verrà schierato al via della prova su strada: l’anno scorso il 29enne della Dukla Banska Bystrica si è piazzato nono al campionato nazionale e settimo al Tour du Cameroun.

La prova maschile della MTB Cross Country si disputerà nella giornata conclusiva della rassegna a cinque cerchi, domenica 21 agosto: dalla conclusione del Tour de France, Peter Sagan avrà quindi a disposizione quattro settimane per affinare la condizione per questa gara.

Archivio

La vignetta di Pellegrini