Tony Martin impegnato a Londra 2012 © Alex Livesey - Getty Images Sport
Tony Martin impegnato a Londra 2012 © Alex Livesey - Getty Images Sport

Grossa sorpresa tra i convocati tedeschi su strada per Rio de Janeiro

La Bund Deutscher Radfahrer, ovvero sia la federazione tedesca di ciclismo, ha svelato i nomi dei quattro atleti iscritti alla prova in linea su strada ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro: i responsabili teutonici hanno selezionato Emanuel Buchmann (Bora-Argon 18), Simon Geschke (Team Giant-Alpecin), Tony Martin (Etixx-Quick Step) e… Maximilian Levy.

Sì, proprio il quattro volte campione del mondo su pista (una volta nel keirin e tre nella velocità a squadre): il berlinese è è stato aggiunto al settore strada in modo da poter dare maggiore disponibilità di scelta nelle prove di velocità su pista, dove Levy si ruoterà nelle tre prove previste con Joachim Eilers, René Enders e Maximilian Niederlag.

Da notare che questa non è una novità assoluta: nel 2012 la Francia inserì tra gli atleti per la prova su strada il pistard Mickaël Bourgain, che prese il via ritirandosi dopo qualche km. Ancora più paradossale quanto accade nella prova nella MTB: in lista ma non partiti il neozelandese Sam Bewley, l’olandese Michael Vingerling e proprio un tedesco, il possente Michael Förstemann, tutti specialisti della pista.

Si conoscono già i nomi dei due prescelti per la prova a cronometro: uno è Geschke, l’altro è prevedibilmente Martin che punterà a conquistare l’oro olimpico che ancora gli manca, visto che a Londra 2012 finì secondo dietro a Bradley Wiggins.

Archivio

La vignetta di Pellegrini