L'esultanza liberatoria di Francesco Gavazzi a Fafe @ Volta Portugal
L'esultanza liberatoria di Francesco Gavazzi a Fafe @ Volta Portugal

In Portogallo torna alla vittoria dopo quattro anni Francesco Gavazzi

Vittoria di Francesco Gavazzi nella seconda movimentata tappa della Volta a Portugal. Nella volata finale che ha portato il gruppo al traguardo di Fafe, dopo 160 km di corsa, il ciclista 31enne della Androni Giocattoli-Sidermec ha messo la sua ruota davanti a tutti, precedendo sul traguardo José Gonçalves (Caja Rural) giunto al secondo posto e Vicente Garcia (Louletano-Hospital de Loulé), piazzatosi in terza posizione: per Gavazzi si tratta della prima vittoria dopo un digiuno di quasi quattro anni, l’ultima gioia infatti risaliva alla 3a tappa del Tour de Beijing nell’ottobre 2012.

Dopo la partenza da Viana, una fuga composta da Gavin Mannion e Nathan Earle (Drapac Cycling), Jon Ander Insausti e Beñat Txoperena (Euskadi Basque Country-Murias), Yannis Yssaad (EC Armée de Terre), César Fonte (Rádio Popular Boavista), Luis Afonso (LA Aluminios-Antarte), Rui Emanuel Rodrigues (Louletano-Hospital de Loulé), Ivan Dario Bothia (Boyacá Raza de Campeones) e Alisher Zhumakan (Astana City) è riuscita ad evadere dal gruppo e a guadagnare un vantaggio massimo di 3’25” al km 69, in cima all’Alto de Covide, gpm di terza categoria. La Efapel del leader Daniel Mestre, in testa al gruppo, ha mantenuto a una distanza controllata la fuga fino a riprendere i battistrada, quando mancavano 21 km al traguardo.

Nel tratto di sterrato, al km 140, la W52 FC ha fatto selezione in testa al gruppo che, a 9 km dall’arrivo, contava solo una trentina di corridori che si sono giocati la volata vinta da Francesco Gavazzi. La top ten di giornata sorride ai colori azzurri con Davide Viganò (Androni) in quarta posizione, davanti a Cesar Gustavo Veloso (W52 FC) quinto, Daniel Mestre (Efapel) sesto, Rinaldo Nocentini (Sporting Clube de Portugal/Tavira) settimo, Jesus Ezquerra (Sporting Clube de Portugal/Tavira) ottavo, Ricardo Vilela (Caja Rural) nono e Daniel Silva (Rádio Popular Boavista) decimo.

La classifica generale vede sempre in testa Daniel Mestre con 2” di vantaggio su José Gonçalves, 8” su Gavazzi, 9” su Vicente Garcia e 15” su Joni Brandão (Efapel). Domani la terza tappa porterà i corridori da Montalegre, dopo 159 km, a Macedo de Cavaleiros.

Archivio

La vignetta di Pellegrini