Rasmus Quaade con la sua caratteristica coppia di baffi e di folta barba © Oliver Grenaa Visuals
Rasmus Quaade con la sua caratteristica coppia di baffi e di folta barba © Oliver Grenaa Visuals

Ronde de l’Oise, vittoria per Rasmus Quaade. Tre italiani nei 10

Nella terza tappa della Ronde de l’Oise, disputata tra Serifontaine e Ressons sur Matz per complessivi 218.5 km, la fuga è andata in porto. Otto corridori si sono avvantaggiati attorno ai meno 50 km dal traguardo e alcuni di loro sono giunti all’arrivo con pochissimi metri di margine sul gruppo.

Questi i nomi dei protagonisti dell’azione. Presenti i francesi Romain Le Roux (Armée de Terre) e Clément Penven (Comitié Hauts de France), gli azzurri Federico Canuti (D’Amico Utensilnord) e Marco Tizza (GM Europa Ovini), gli spagnoli Gabriel Reguero (Team Differdange-Losch) e Pablo Torres (Burgos BH), il norvegese Carl Fredrik Hagen (Joker-Icopal) e il danese Rasmus Christian Quaade (Team Giant-Castelli).

A vincere proprio quest’ultimo, alla prima soddisfazione stagionale. Con lui sul podio salgono Penven e Jordan Levasseur (Armée de Terre), primo del gruppo. Quarto Erwann Corbel (Fortuneo-Vital Concept), quindi quinto Tizza; sesto il belga Maximilien Picoux (T.Palm-Pôle Continental Wallon), settimo Antonio Parrinello (GM Europa Ovini), ottavo il belga Joeri Calleeuw (Roubaix-Lille Métropole), nono Torres e decimo un altro italiano, ossia Fabio Tommassini (D’Amico Utensilnord).

In classifica continua a guidare Flavien Dassonville (HP BTP-Auber 93), oggi protagonista di una scivolata senza conseguenze. Domani ultima tappa da Nogent sur Oise a Liancourt di 180 km.

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile