Warren Barguil vince sull'Izoard © ASO
Warren Barguil vince sull'Izoard © ASO

Tour, i giurati sorprendono: il supercombattivo è Barguil. Beffa per De Gendt

Non gli è bastato passare undici tappe su diciotto in linea all’attacco. Non gli sono bastati gli oltre 1000 km sui 3400.5 km finora disputati, facendo registrare un nuovo primato con enorme margine sul passato (apparteneva a Michael Mørkøv, che nel 2012 pedalò all’attacco per oltre 800 km).

Thomas De Gendt non è stato premiato come supercombattivo del Tour de France. Nonostante il voto popolare l’abbia premiato con 10229 retweet contro i 1771 del primo avversario. Il quale, però, è lui a vincere. Ossia Warren Barguil, sicuramente eccellente protagonista della Boucle con la maglia a pois e due vittorie di tappa.

La vittoria del corridore del Team Sunweb è stata netta. Il francese ha ottenuto 4 voti contro i 2 di De Gendt (fra i quali quello del pubblico via Twitter) e 1 per Matthews. Barguil prenderò così un ulteriore premio di 20 mila €, oltre ai 25 mila € conquistati per la maglia a pois e il resto del bottino ottenuto fra tappe, gpm e piazzamento in classifica.

Questi i votanti, oltre al pubblico: Thierry Gouvenou in rappresentanza di ASO, Alexandre Roos in rappresentanza de l’Équipe, Jean Montois in rappresentanza di AFP, Laurent Jalabert in rappresentanza di France TV, Greg LeMond e Marion Rousse.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile