Katrin Garfoot con la mascotte dei Giochi del Commonwealth © Twitter/Katrin Garfoot
Katrin Garfoot con la mascotte dei Giochi del Commonwealth © Twitter/Katrin Garfoot

Katrin Garfoot, bimedagliata a Bergen, non correrà in Europa nel 2018

Gli appassionati del ciclismo femminile non vedranno l’australiana Katrin Garfoot gareggiare in Europa nella stagione 2018. La 36enne di origine tedesca ha infatti annunciato l’intenzione di non rinnovare il proprio contratto con la Orica-Scott e si volersi prendere una paura dal ciclismo d’élite: la motivazione principale di questa decisione è di restare più vicina alla famiglia. «Mio marito Chris sta qui in Australia da solo – ha dichiarato a News Corp – e io sono in Europa e questo non è l’ideale. Avrei potuto gareggiare per altri quattro anni, ma la famiglia è un valore importante perché è ciò che resta dopo le corse».

Katrin Garfoot ha spiegato di aver preso questa decisione nello scorso mese di maggio e due medaglia ai Campionati del Mondo di Bergen non sono servite a farle cambiare idea: nella cronometro si è piazzata al terzo posto e poi ha sorpresa nella gara in linea piazzandosi al secondo posto. Garfoot continuerà ugualmente a restare nel mondo del ciclismo con i Giochi del Commonwealth, che si terranno proprio in Australia, come grande obiettivo del 2018: al momento sta cercando una soluzione per poter disputare le gare dell’estate australiana.

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile