Jai Hindley vince a Capodarco nel 2016 © Gianfranco Soncini
Jai Hindley vince a Capodarco nel 2016 © Gianfranco Soncini

Tour of Fuzhou, l’arrivo in salita sorride al promettente Jai Hindley

La tappa regina del Tour of Fuzhou, la Yong Tai-Yun Ding di 130.8 km, ha visto vincere il migliore atleta al via, l’unico tra i partenti che nel 2018 gareggerà per una formazione World Tour. Si tratta di Jai Hindley, che torna al successo dopo la tappa di Campo Imperatore al Giro d’Italia under 23.

Il ventunenne australiano della Mitchelton Scott, prossimo al passaggio al Team Sunweb, ha superato il sorprendente Fung Ka Hoo (Hong Kong), unico riuscito a rimanere con lui. Terzo a 21″ il bielorusso Stanislau Bazhkou (Minsk Cycling Club), quindi a 27″ l’australiano Drew Morey (Terengganu Cycling Team) e il colombiano Francisco Jarley Colorado (Ningxia Sports Lottery), a 48″ il venezuelano Yonathan Monsalve (Qinghai Tianyoude Cycling Team), a 55″ l’ucraino Andriy Vasylyuk (Kolss Cycling Team), l’eritreo Amanuel Million (Eritrea) e l’altro ucraino Mykhaylo Kononenko (Kolss Cycling Team). Chiude la top 10 a 1’06” Choi Hiu Fung (Hong Kong).

Kononenko lascia la vetta della graduatoria a Hindley, che comanda con 4″ su Fung, 15″ su Bazhkou e 33″ su Morey. Domani l’ultima tappa, di 127.4 km in circuito a Yong Tai.

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile