Kristopher Vega vince a Nicoya © Luis Barbosa/Fecoci
Kristopher Vega vince a Nicoya © Luis Barbosa/Fecoci

Vuelta a Costa Rica, Paulo Vargas prende la maglia dopo la 3a tappa vinta da Kristopher Vega

Tappa molto battaglia la terza di questa edizione della Vuelta a Costa Rica che ha visto anche le prime scaramucce tra i grandi favoriti per la vittoria finale. La vittoria di tappa è andata a Kristopher Vega, 23enne costaricano della Scott-Tele Uno, che a circa 20 chilometri dall’arrivo era andato all’attacco assieme ad altri cinque corridori. Nel finale il plotone si è riavvicinato, ma le insidie degli ultimi chilometri hanno creato dei frazionamenti: Vega ha allungato al momento giusto ed ha vinto la tappa con 2″ di vantaggio su Luis Álvarez e William Muñoz, 6″ su Eduardo Corte e 7″ su Yeison Reyes.

Nel gruppo principale si sono formati dei buchi ma c’è stata anche la caduta, la seconda di questa Vuelta a Costa Rica, di Juan Carlos Rojas che ha finito quindi con il perdere 13″ rispetto a Román Villalobos; perde 7″ anche il vincitore della Vuelta a Colombia Aristobulo Cala. Questi frazionamenti hanno provocato anche un cambio in testa alla classifica generale: il nuovo leader è il veterano Paulo Vargas, 38enne al rientro dopo quattro anni di inattività (si era ritirato dopo uno stop di due anni per doping). Vargas ha vestito per la prima la maglia di leader della Vuelta a Costa Rica nel 1999 ed in carriera vanta un terzo posto finale nel 2004.

Stasera si correrà la quarta tappa da Nicoya ad Alajuela per 193.9 chilometri complessivi: l’Alto de Santiago sarà il primo assaggio di montagna di questa Vuelta a Costa Rica.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile