Anna van der Breggen vince la Liège-Bastogne-Liège © Twitter
Anna van der Breggen vince la Liège-Bastogne-Liège © Twitter

Liegi femminile, altro dominio di Van der Breggen. Decima Rossella Ratto

Seconda edizione movimentata della Liège-Bastogne-Liège femminile. Sono ripetuti gli attacchi nella prima metà dei 136 km di gara, con le azzurre Elisa Balsamo (Valcar PBM) e Katia Ragusa (BePink) che si mettono in luce. L’azione più significativa avviene sulla Redoute: sullo strappo simbolo della corsa attacca Pauline Ferrand-Prévot. La leader della Canyon-SRAM scollina con una dozzina di secondi, riuscendo a guadagnare fino a 55 km all’altezza dei meno 30 km.

L’ex iridata francese viene inseguita dalla Boels-Dolmans, che non le lascia spazio data la pericolosità. Mentre ai meno 25 km cade, senza conseguenze, Marianne Vos (WaowDeals), il gruppo approccia a tutta velocità La Roche aux Faucons: nei 1300 metri all’11% Ferrand-Prévot viene ripresa e staccata dal quartetto composto da Megan Guarnier (Boels-Dolmans), Ashleigh Moolman (Cervélo-Bigla), Anna van der Breggen (Boels-Dolmans) e Annemiek van Vleuten (Mitchelton-Scott).

Una volta scollinato, le quattro vengono riagguantate da una decina di elementi, fra cui Kasia Niewiadoma (Canyon-SRAM) e Amanda Spratt (Mitchelton-Scott). Proprio quest’ultima contrattacca in maniera quasi simultanea, trovando una debole reazione delle avversarie. L’australiana entra negli ultimi 10 km con 45″ di vantaggio, con solo il Saint Nicolas all’orizzonte.

Sull’ultima côte Van der Breggen rompe gli indugi e attacca, riuscendo a staccare tutte le contendenti e andando a riprendere la Spratt a 5 km dal termine, ossia poco dopo la fine dello strappo. Moolman e Van Vleuten riescono a loro volta a guadagnare sulle altre atlete, ma viaggiano con 30″ sulla coppia di testa. Le due proseguono sul lungo drittone che porta ad Ans la Spratt non ce la fa più e perde il contatto con la formidabile avversaria.

Dopo quattro vittorie consecutive della Freccia Vallone, la fenomenale Anna van der Breggen conquista così la seconda Liège-Bastogne-Liège in altrettante edizioni disputate. Seconda una validissima Amanda Spratt che viene accompagnata sul podio dalla compagna di squadra Annemiek van Vleuten, che ha la meglio in una volata a due su Ashleigh Moolman.

La lotta per il quinto posto ha visto coinvolte una decina di atlete. A prevalere è stata Ellen van Dijk (Team Sunweb) mentre completano la top 10 Sabrina Stultiens (WaowDeals), Pauline Ferrand-Prévot (Canyon-SRAM), Megan Guarnier (Boels-Dolmans), Shara Gillow (FDJ Nouvelle Aquitaine Futuroscope) e una bravissima Rossella Ratto (Cylance), autrice di una gran prova nella corsa preferita. Nello stresso gruppetto è arrivata anche Erica Magnaldi: la venticinquenne della BePink migliora il 20° posto ottenuto a Huy classificandosi tredicesima.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile