Il podio del campionato kazako in linea © Astana Pro Team
Il podio del campionato kazako in linea © Astana Pro Team

Lutsenko fa suo il titolo in Kazakistan. I risultati da Finlandia, Hong Kong, Messico e Singapore

È, senza ombra di dubbio, il corridore più forte del paese. Eppure prima di oggi Alexey Lutsenko non era mai riuscito ad ottenere il titolo in linea. L’iridato under 23 di Valkenburg ha vinto ad Almaty, ex capitale del Kazakistan, con una bella azione solitaria. Podio tutto targato Astana Pro Team, con Nikita Stalnov e 15″ e Artyom Zakharov a 1’31”.

Vittoria a sorpresa nel non certo spaziale campionato in linea in Finlandia. Ad ottenere il titolo è stato Anders Backmann, trentaduenne dilettante della compagine locale IBD Cycling. Battuti Sauli Pietikäinen (TWD Länken) e Lauri Seppä (Turun Urheiluliitto).

Come accaduto per la prova a cronometro, anche la gara in linea ad Hong Kong è stato il consueto monologo dei corridori HKSI Pro Cycling: i sette atleti in gara hanno occupato le prime sette piazza. La vittoria è andata a Ko Siu Wai, che ha distanziato di 11″ Lau Wan Yau e Burr Ho, vincitore della prova in linea. Rimanendo nelle ex colonie britanniche d’Asia, stamani si è disputata la crono a Singapore: sui 32.8 km di Changi successo per Choon Huat Goh, ventisettenne del Terengganu.

Ieri sera, in Messico, si è svolta la prova in linea maschile. A Toluca successo a sorpresa, perché a esultare è stato Orlando Garibay, ventitreenne dilettante che gareggia negli Stati Uniti. Battuti Ulises Castillo (Jelly Belly p/b Maxxis) e Iván Carbajal.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile