Elia Viviani domina la Cyclassics Hamburg © Getty Images
Elia Viviani domina la Cyclassics Hamburg © Getty Images

Viviani, prima vittoria in tricolore: Amburgo è ancora sua

Si ritrova sul traguardo della EuroEyes Classics Hamburg Elia Viviani, che torna a vincere a quasi due mesi dalla vittoria tricolore: il campione veronese ha battuto allo sprint Arnaud Démare (Groupama-FDJ), lanciato alla perfezione dai suoi compagni, e Alexander Kristoff (UAE Team Emirates). Quarto posto per il casalingo John Degenkolb (Trek-Segafredo), poi tanta Italia anche in top ten, col campione europeo Matteo Trentin (Mitchelton-Scott) che precede Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo) e Sacha Modolo (Team EF Education First-Drapac).

Ottavo Nikias Arndt (Team Sunweb), nono Niccolò Bonifazio (Bahrain Merida) e decimo un opaco Peter Sagan (Bora Hansgrohe), ancora non al top e vicario a suo malgrado di Pascal Ackermann, caduto in maniera rovinosa ma senza grosse conseguenze a 2 km dall’arrivo, toccandosi con un compagno.

Per Elia Viviani è il quindicesimo successo stagionale nonché il bis ad Amburgo dopo il successo dell’anno scorso, il secondo a riuscire nell’impresa dopo Tyler Farrar. Per il resto della corsa poco da segnalare, se non la presenza degli italiani in tutte le fasi importanti: dalla fuga iniziale, con Alessandro De Marchi (BMC Racing Team) impegnato assieme ad Iván García Cortina (Bahrain Merida), Kamil Gradek (CCC Sprandi Polkowice), Winner Anacona (Movistar Team) ed Evgeny Shalunov (Gazprom-RusVelo) nella fuga del mattino, a Sonny Colbrelli (Bahrain Merida) mattatore sul Waseberg per essere poi ripreso assieme a Kristoff e agli altri contendenti a 4.5 km dall’arrivo.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile