Wout Van Aert impegnato nel ciclocross a Berna © UCI
Wout Van Aert impegnato nel ciclocross a Berna © UCI

L’UCI permette a Wout Van Aert di cercarsi un nuovo team per il 2019

Gli ultimi mesi non sono stati certo semplici per Wout Van Aert. Se i risultati in queste prime gare nel ciclocross lo vedono costantemente battuto dai rivali, a inizio settembre il ventiquattrenne di Herentals aveva annunciato la sorprendente rottura del contratto con la Veranda’s Willems-Crelan in ragione della variazione delle condizioni riguardanti il team.

Con il suo ex datore di lavoro Nick Nuyens che vuole portarlo in tribunale e che chiedeva ad altri team una liberatoria di oltre mezzo milione di euro per non intentare causa, il suo futuro su strada per il 2019 era avvolto da un grosso punto interrogativo. Oggi, però, tutto pare essersi risolto in suo favore: con una dichiarazione all’agenzia di stampa Belga, l’avvocato di Van Aert ha dichiarato che l’UCI ha dato via libera al corridore di negoziare un contratto su strada per la stagione 2019. Inevitabile dire che in pole position vi è il Team Jumbo, ossia la formazione con cui il belga era già in parola per il 2020.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile