Sesta vittoria del 2019 per Bryan Coquard © Belga
Sesta vittoria del 2019 per Bryan Coquard © Belga

Remco Evenepoel cade ma vince il Giro del Belgio; ultima tappa a Bryan Coquard

Il Baloise Belgium Tour 2019 sarà ricordato come la prima corsa a tappe vinta in carriera dal fenomeno belga Remco Evenepoel: il 19enne della Deceuninck-QuickStep aveva già ipotecato il successo finale nelle precedenti tappe con un primo, un terzo ed un quarto posto parziali, e oggi non si è fatto sorprendere nella frazione finale di 158.4 chilometri, praticamente tutti in pianura, tra Tongeren e Beringen. Per Evenepoel anche un piccolo brivido essendo rimasto coinvolto in una caduta a circa 450 metri dall’arrivo: per lui nessuna conseguenza e distacco ovviamente neutralizzato come da regolamento. In classifica generale secondo posto per Victor Campenaerts a 52″, terzo per Tim Wellens a 2’02”.

La tappa è stata molto veloce e la fuga di giornata è partita solamente a metà percorso: a 80 chilometri dall’arrivo, infatti, si sono sganciati Zhandos Bizhigitov (Astana), Will Clarke (Trek), Tom van Asbroeck (Israel), Emils Liepins (Wallonie), Kevin van Melsen (Wanty) e Gijs van Hoecke (Belgio) che hanno avuto meno di due minuti di vantaggio massimo ma che hanno dato tutto fino alla fine mantenendo 20″ ai meno 5 km e 13″ ai meno 2 km.

Nell’ultimo chilometro i sei di testa hanno calato un po’ l’andatura e il gruppo è tornato sotto ai 450 metri proprio mentre i corridori si stavano preparando a lanciare la volata: tra i battistrada Will Clarke ha provato uno scatto cambiando traiettoria e c’è stato un contatto con Tim Merlier che era partito lungo da dietro; Clarke e Merlier sono finiti rovinosamente a terra portando con loro anche molti altri corridori che gruppo, compreso come detto Remco Evenepoel.

La caduta ha quindi condizionato lo sprint, ma la vittoria di Bryan Coquard è stata netta e molto convincente: il francese della Vital Concept, che aveva vinto l’ultima tappa del Giro del Belgio anche l’anno scorso, è partito dalla quinta posizione nel caos finale con i fuggitivi ancora davanti ma ha trovato un successo senza discussioni; è la sesta vittoria stagionale di Bryan Coquard che con l’abbuono è salito anche al sesto posto della generale. Allo sprint seconda posizione per Pierre Barbier, mentre tra gli attaccanti Emils Liepins e Tom van Asbroeck avranno sicuramente dei rimpianti essendo riusciti a chiudere rispettivamente terzo e quarto al traguardo. Da segnalare il nono posto di Davide Martinelli dopo che Fabio Jakobsen si è rialzato ai meno 3 chilometri.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile