Nils Politt alla Paris-Roubaix © Team Katusha Alpecin
Nils Politt alla Paris-Roubaix © Team Katusha Alpecin

Si definisce il futuro di Nils Politt: il tedesco firma con la Israel Cycling Academy

Mancava solo lui alla lista dei trasferimenti dal Team Katusha Alpecin alla Israel Cycling Academy, che dalla compagine russo-elvetica prende la licenza World Tour. E nella nuova formazione, Nils Politt sarà uno dei grandi nomi, l’indiscusso capitano nelle classiche in virtù degli ottimi risultati del 2019, a cominciare dalla piazza d’onore della Paris-Roubaix.

Il venticinquenne tedesco si dichiara felice di questa opportunità: «Ovviamente le circostanze nella Katusha non erano agevoli, per cui sono contento che ora ci sia una situazione chiara. In questo team posso imparare molto dai compagni più esperti, a cominciare da André Greipel. specialmente nelle classiche, aspetto che quest’anno mi è mancato. Punto a migliorare i risultati del 2019 e con l’aiuto di tutti penso di portervi riuscire».

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile