Un corridore del Team Colpack si avvicina all'ammiraglia © Rodella
Un corridore del Team Colpack si avvicina all'ammiraglia © Rodella

Il Team Colpack completa la rosa con quattro ingaggi

Con gli ultimi quattro acquisti il Team Colpack completa l’organico per la stagione 2020, in attesa di definire in maniera precisa la rosa della squadra Continental – manca solo l’ufficialità, ma il sodalizio bergamasco dovrebbe presentare, oltre al team principale, anche una formazione dilettantistica. Gli ingaggi oggi ufficializzati sono quelli di Davide Boscaro, Francesco Giordano, Leandro Masotto e Michael Minali.

Il diciannovenne padovano Davide Boscaro proviene dalla Work Service Videa Coppi Gazzera ed è attivo anche su pista. Queste le sue parole: «Per il prossimo anno ho scelto il Team Colpack perché la ritengo una squadra organizzata e professionale nella quale credo e spero di poter crescere cercando di raggiungere importarti obbiettivi sia su strada che in pista. Sono orgoglioso della fiducia che il team mi ha concesso e spero di ricambiare con i risultati. Voglio comunque ringraziare la Work Service per avermi fatto crescere e raggiungere molti traguardi».

Il ventenne marchigiano Francesco Giordano ha corso con la maglia della Bevilacqua Sport Ferretti e così esprime la propria soddisfazione per il trasferimento: «Sicuramente il prossimo sarà un anno molto importante per me, il terzo in questa categoria. Sono sicuro che riuscirò ad esprimermi al meglio, cercando di arrivare a più di un successo stagionale. Ringrazio sicuramente il mio vecchio team per avermi aiutato e dato la possibilità di entrare nel Team Colpack».

Il ventiduenne veronese Leandro Masotto lascia la Viris Vigevano e raggiunge il gemello Giulio, confermato dalla passata stagione. «Il Team Colpack» spiega «per me è sempre stata la squadra di riferimento nel mondo dei dilettanti e quindi fare parte di questo team sarà un’occasione per mettersi in mostra e dimostrare il meglio di me. Non sono riuscito ancora ad esprimere al massimo le mie potenzialità e spero l’anno prossimo di fare un salto di qualità. Ringrazio la mia vecchia squadra e il Team Colpack per l’opportunità».

Torna dopo un anno alla Work Service il ventenne veronese Michael Minali, figlio e fratello d’arte. «Dalla stagione 2020» conclude «mi aspetto una squadra compatta e forte per poter dare il meglio in gara. Sarà il mio terzo anno tra i dilettanti e gli obiettivi che ho in mente ben chiari, per quanto mi riguarda, saranno due: dare il mio contributo come uomo squadra e soprattutto ritagliarmi i miei spazi e tornare a vincere».

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile