Niente da fare per il Tour de Normandie © Tour de Normandie
Niente da fare per il Tour de Normandie © Tour de Normandie

Coronavirus, salta la prima corsa in Francia: annullato il Tour de Normandie

Dopo le gare cancellate in Cina e quelle in Italia, un terzo paese vede modificare il proprio calendario ciclistico per colpa dell’epidemia di coronavirus. È la Francia, che non vedrà la disputa di una delle corse di categoria 2.2 di maggior spessore nel panorama internazionale, vale a dire il Tour de Normandie. L’appuntamento è rinviato al 2021 e già se ne parla, gli appassionati di bet365 osservano ogni piccola previsione pronti a rivedere i loro amati ciclisti in pista tra curve e pendii della Normandia e non solo.

Quella che sarebbe dovuto essere la quarantesima edizione della manifestazione è stata annullata per scelta del comitato organizzatore in quanto i recenti provvedimenti adottati dal Governo francese vietano l’assembramento di mille persone nel medesimo luogo; la prova, si legge nel comunicato pubblicato dagli organizzatori, «è una festa popolare e così deve rimanere. Il mondo sta vivendo una situazione inedita e non possiamo restare indifferenti. La quarantesima edizione deve essere un appuntamento speciale e senza pubblico non ha senso lo svolgimento della corsa. Appuntamento al 2021».

La prova si sarebbe dovuta svolgere dal 23 al 29 marzo con ventisei formazioni impegnate, fra cui il Team Arkéa-Samsic; l’albo d’oro del Tour de Normandie presenta diversi vincitori di peso come Thor Hushovd, Viacheslav Ekimov, Stefan Küng e Silvan Dillier mentre il detentore del titolo è il norvegese Ole Forfang.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile