Vuelta a Burgos 2020

Eccoci, ci siamo! Senza nulla togliere al Sibiu Tour che è stato un simpatico riscaldamento, è con la Vuelta a Burgos che possiamo direi che il 2020 del ciclismo professionistico sta finalmente ripartendo. La breve corsa a tappe spagnola giunge alla sua edizione numero 42 con la promozione alla categoria ProSeries e sembra che l’organizzazione abbia lavorato molto per garantire che la corsa possa disputarsi in assoluta sicurezza per pubblico, squadre, corridori e addetti ai lavori sebbene in Spagna il numero di contagiati sia in crescita: anche questa collocazione nel nuovo calendario post-lockdown le ha garantito una startlist di primissimo livello con 22 formazioni iscritte di cui ben 14 di categoria World Tour.

Prima di guardare ai favoriti ed ai nomi più altisonanti in gara, diamo uno sguardo al percorso che si articola in cinque tappe e che ricalca in buona parte quelli delle scorse edizioni. La prima tappa sarà quella classica con il traguardo posto in cima allo strappo del castello di Burgos, un finale molto tecnico che si adatta ai finisseur da classiche ma non taglia fuori i velocisti più in forma. La seconda e la quarta frazione saranno invece due occasioni per gli sprinter puri, anche se da queste parti il rischio di avere tappe molto ventose, con tutto ciò che ne consegue, è abbastanza elevato. Le due tappe rimanenti, invece, saranno quelle decisive per la classifica: prima il durissimo arrivo in arriva di Picón Blanco con i suoi 7.8 chilometro al 9.3% di pendenza media, poi quello tradizionale di Lagunas de Neila con l’ascesa finale divisa in due e con gli ultimi 4.8 km al 9.9%.

Chi vuole fare un primo test sulla condizione fisica in visto di Tour de France e Giro d’Italia, troverà qui il terreno adatto: ad ogni modo essendo la prima gara vera non abbiamo punti di riferimenti se non le poche notizie che arrivano dai ritiri delle squadre e quindi è molto difficile fare pronostici ed evidenziare i possibili favoriti per la vittoria finale di questa Vuelta a Burgos. Partiamo però dal Team Ineos che schiererà il vincitore delle ultime due edizioni Ivan Ramiro Sosa più l’ecuadoriano Richard Carapaz, terzo nel 2019: potrebbe essere una prima prova per il gruppo che vedremo poi in azione al Giro d’Italia. Un corridore che viene annunciato in ottima forma è invece lo scalatore basco Mikel Landa, vincitore qui nel 2017: il nuovo capitano della Bahrain-Merida sembra molto determinato a far bene al Tour e qui avrà una squadra di livello con Bilbao e Caruso al suo servizio.

Tra i corridori in gara, solo un altro ha già vinto la Vuelta a Burgos in passato, l’ex campione del mondo Alejandro Valverde che s’impose nel 2009 e addirittura nel 2004 quando batté corridori non più in gruppo ormai da tempo; la Movistar proverà la strategia a tre capitani visto che saranno presenti anche Enric Mas e Marc Soler. Tra i favoriti però bisogna anche citare obbligatoriamente Remco Evenepoel che a inizio 2020 ha vinto entrambe le corse a tappe disputate: qui non ci sarà la cronometro e quindi sarà un po’ sfavorito, ma sarà interessante vedere come se la caverà su salite molto impegnative. Poi attenzione a Simon Yates ed Esteban Chaves (3° nel 2012) per la Mitchelton-Scott, a Fabio Aru e David de la Cruz (già due volte 3° lo spagnolo) per la UAE, a George Bennett per la Jumbo-Visma, a Rafal Majka per la Bora-Hansgrohe, a Oscar Rodríguez (2° l’anno scorso) per l’Astana, a David Gaudu per la Groupama-FDJ, a Louis Meintjes per la NTT Pro Cycling ed a Ben Hermans per la Israel StartUp Nation. Più d’uno tra quelli citati resterà inevitabilmente fuori dalla top10 della generale.

Molto interessante anche la lista dei velocisti in gara con Sam Bennett, Fernando Gaviria e Arnaud Démare apparentemente in pole position per le due tappe pianeggianti e forse anche per quella di Burgos: ma attenzione anche a Giacomo Nizzolo che l’anno scorso vinse proprio al “Castillo” e che ha iniziato molto bene il 2020, e agli altri italiani Matteo Trentin, Davide Cimolai, Matteo Moschetti e Riccardo Minali. Altri nomi da segnarsi sono quelli di Mark Cavendish che spera sempre di ritrovare un guizzo vincente prima di chiudere la carriera, del campione del mondo Mads Pedersen che potrebbe dire la sua nella prima tappa, del tedescone Max Walscheid, degli spagnoli Juanjo Lobato e Jon Aberasturi e quello del giovane talento eritreo Biniam Ghirmay, ragazzo di appena 20 anni ma veloce e molto esplosivo.

La startlist ufficiale

Team Ineos
1 SOSA Ivan Ramiro
2 CARAPAZ Richard
3 DUNBAR Edward
4 GANNA Filippo
5 HENAO Sebastian
6 KNEES Christian
7 RODRIGUEZ Carlos
Movistar Team
11 VALVERDE Alejandro
12 ERVITI Imanol
13 MAS Lluis
14 MAS Enric
15 PEDRERO Antonio
16 SOLER Marc
17 VERONA Carlos
Trek - Segafredo
21 PEDERSEN Mads
22 LIEPINS Emils
23 LOPEZ Juan Pedro
24 MOSCHETTI Matteo
25 QUARTERMAN Charles
26 STUYVEN Jasper
27 THEUNS Edward
Bahrain - McLaren
31 LANDA Mikel
32 CAPECCHI Eros
33 CARUSO Damiano
34 CAVENDISH Mark
35 HALLER Marco
36 HAUSSLER Heinrich
37 BILBAO Pello
Astana Pro Team
41 ARANBURU Alex
42 RODRIGUEZ Oscar
43 BIZHIGITOV Zhandos
44 CONTRERAS Rodrigo
45 FOMINYKH Daniil
46 NATAROV Yuriy
47 STALNOV Nikita
Bora - Hansgrohe
51 MAJKA Rafal
52 FABBRO Matteo
53 GROSSSCHARTNER Felix
54 KAMNA Lennard
55 LAAS Martin
56 MCCARTHY Jay
57 POSTLBERGER Lukas
UAE Team Emirates
61 ARU Fabio
62 ARDILA Andres
63 DE LA CRUZ David
64 GAVIRIA Fernando
65 MOLANO Juan Sebastian
66 MUNOZ Cristian
67 RICHEZE Maximiliano
Deceuninck - QuickStep
71 EVENEPOEL Remco
72 ALMEIDA Joao
73 ARCHBOLD Shane
74 BAGIOLI Andrea
75 BENNETT Sam
76 LAMPAERT Yves
77 MORKOV Michael
NTT Pro Cycling
81 DLAMINI Nic
82 DYBALL Benjamin
83 MEINTJES Louis
84 NIZZOLO Giacomo
85 O'CONNOR Ben
86 WALSCHEID Max
87 WYSS Danilo
Mitchelton - Scott
91 YATES Simon
92 HAMILTON Lucas
93 CHAVES Esteban
94 EDMONDSON Alexander
95 HAIG Jack
96 JUUL JENSEN Christopher
97 NIEVE Mikel
Groupama - FDJ
101 DEMARE Arnaud
102 GAUDU David
103 GUARNIERI Jacopo
104 KONOVALOVAS Ignatas
105 SCOTSON Miles
106 FRANKINY Kilian
107 SINKELDAM Ramon
Israel StartUp Nation
111 CIMOLAI Davide
112 DOWSETT Alex
113 ZABEL Rick
114 HERMANS Ben
115 NAVARRO Daniel
116
117 VAN ASBROECK Tom
CCC Team
121 BEVIN Patrick
122 DE LA PARTE Victor
123 GRADEK Kamil
124 MALECKI Kamil
125 SAJNOK Szymon
126 TRENTIN Matteo
127 VALTER Attila
Team Jumbo - Visma
131 BENNETT George
132 EENKHOORN Pascal
133 HOFSTEDE Lennard
134 KUSS Sepp
135 ROOSEN Timo
136 LEEMREIZE Gijs
137 FISHER-BLACK Finn
Caja Rural - Seguros RGA
141 LASTRA Jonathan
142 OSORIO Alejandro
143 RODRIGUEZ Cristian
144 IRISARRI Jon
145 ABERASTURI Jon
146 SERRANO Gonzalo
147 NICOLAU Joel
Burgos - BH
151 MADRAZO Angel
152 SMIT Willem Jakobus
153 SUREDA Jaume
154 CABEDO Oscar
155 FUENTES Angel
156 BOL Jetse
157 OSORIO Juan Felipe
Euskaltel - Euskadi
161 LOBATO Juan Jose
162 ARISTI Mikel
163 IRIZAR Julen
164 BIZKARRA Mikel
165 MARTIN Gotzon
166 FERNANDEZ Ruben
167 JUARISTI Txomin
Nippo Delko Provence
171 DIAZ Jose Manuel
172 FEDELI Alessandro
173 FERNANDEZ CRUZ Delio
174 FINETTO Mauro
175 GIRMAY Biniam
176 MINALI Riccardo
177 HAILEMICHAEL Kinfe
Gazprom Rusvelo
181 CHERNETSKII Sergei
182 CANOLA Marco
183 CIMA Damiano
184 RYBALKIN Aleksei
185 CHERKASOV Nikolai
186 VELASCO Simone
187 ROVNY Ivan
Bingoal Wallonie Bruxelles
191 HUYS Laurens
192 LIETAER Eliot
193 LIVYNS Arjen
194 PLANCKAERT Baptiste
195 ROBEET Ludovic
196 TAMINIAUX Lionel
197 VANENDERT Jelle
Kometa Xstra
201 FANCELLU Alessandro
202 DINA Márton
203 SEVILLA Diego Pablo
204 ROPERO Alejandro
205 PUPPIO Antonio
206 GARCI Jose Antonio
207 VERZA Riccardo
Equipo Kern Pharma
211 CASTRILLO Jaime
212 ADRIA Roger
213 GALVAN Francisco
214 AGIRRE EGAÑA Jon
215 BERRADE Urko
216 SANZ Enrique
217 MENDEZ NOREÑA Daniel Alejandro

La corsa in tv

La corsa verrà trasmessa tutti i giorni in diretta streaming. Gli orari ed i link sono rintracciabili nella guida tv di Cicloweb

Le tappe

Martedì 28/7 - 1a tappa: Burgos - Burgos (157 km)

Partenza: Burgos ore 13.00
Arrivo: Burgos (El Castillo) ore 16.34-16.56

Sprint: Nessuno
Gpm: Alto de Altotero (1390 m-1a cat.) km 75, Alto del Castillo (976 m-3a cat.) km 143 e km 157

Mercoledì 29/7 - 2a tappa: Castrojeriz - Villadiego (168 km)

Partenza: Castrojeriz ore 12.46
Arrivo: Villadiego ore 16.34-16.56

Sprint: Nessuno
Gpm: Nessuno

Giovedì 30/7 - 3a tappa: Sargentes de La Lora - Picón Blanco (150 km)

Partenza: Sargentes de La Lora ore 12.48
Arrivo: Picón Blanco ore 16.33-16.58

Sprint: Nessuno
Gpm: Alto de la Mota (912 m-3a cat.) km 20.1, Alto Escalerón (894 m-3a cat.) km 39.4, Alto de Ailanes (853 m-3a cat.) km 64.5, Alto de Retuerta (873 m-3a cat.) km 123.7, Picón Blanco (1486 m-HC-Arrivo) km 150

Venerdì 31/7 - 4a tappa: Bodegas Nabal - Roa de Duero (163 km)

Partenza: Gumiel de Izán ore 12.52
Arrivo: Roa de Duero ore 16.34-16.56

Sprint: Nessuno
Gpm: Nessuno

Sabato 1/8 - 5a tappa: Covarrubias - Lagunas de Neila (158 km)

Partenza: Covarrubias ore 12.40
Arrivo: Lagunas de Neila ore 16.33-16.58

Sprint: Nessuno
Gpm: Alto del Cerro (1183 m-3a cat.) km 102, Alto del Collado de Vilviestre (1239 m-3a cat.) km 134, Lagunas de Neila (1824 m-1a cat.-Arrivo) km 158

Albo d’oro

2019Ivan Ramiro Sosa (COL)Oscar Rodríguez (SPA)Richard Carapaz (ECU)
2018Ivan Ramiro Sosa (COL)Miguel Ángel López (COL)David de la Cruz (SPA)
2017Mikel Landa (SPA)Enric Mas (SPA)David de la Cruz (SPA)
2016Alberto Contador (SPA)Ben Hermans (BEL)Sergio Pardilla (SPA)
2015Rein Taaramäe (EST)Michele Scarponi (ITA)Daniel Moreno (SPA)
2014Nairo Quintana (COL)Daniel Moreno (SPA)Janez Brajkovic (SLO)
2013Nairo Quintana (COL)David Arroyo (SPA)Vincenzo Nibali (ITA)
2012Daniel Moreno (SPA)Sergio Henao (COL)Esteban Chaves (COL)
2011Joaquim Rodríguez (SPA)Daniel Moreno (SPA)Juan José Cobo (SPA)
2010Samuel Sánchez (SPA)Ezequiel Mosquera (SPA)Vincenzo Nibali (ITA)
2009Alejandro Valverde (SPA)Xavier Tondó (SPA)Tom Danielson (USA)
2008Xabier Zandio (SPA)Iñigo Landaluze (SPA)Walter Pedraza (COL)
2007Mauricio Soler (COL)Alejandro Valverde (SPA)Carlos Castaño (SPA)
2006Iban Mayo (SPA)José Antonio Pecharromán (SPA)Daniel Moreno (SPA)
2005Juan Carlos Domínguez (SPA)Joaquim Rodríguez (SPA)Carlos Castaño (SPA)
2004Alejandro Valverde (SPA)Denis Men'šov (RUS)Leonardo Piepoli (ITA)
2003Pablo Lastras (SPA)Óscar Pereiro (SPA)Carlos García Quesada (SPA)
2002Francisco Mancebo (SPA)José Luis Rubiera (SPA)Mikel Zarrabeitia (SPA)
2001Juan Miguel Mercado (SPA)José Luis Rubiera (SPA)Eladio Jiménez (SPA)
2000Leonardo Piepoli (ITA)Óscar Sevilla (SPA)Pascal Hervé (FRA)
1999Abraham Olano (SPA)Dario Frigo (ITA)Laurent Dufaux (SVI)
1998Abraham Olano (SPA)Leonardo Piepoli (ITA)Ángel Casero (SPA)
1997Laurent Jalabert (FRA)Abraham Olano (SPA)Fernando Escartín (SPA)
1996Tony Rominger (SVI)Miguel Indurain (SPA)Íñigo Cuesta (SPA)
1995Laurent Dufaux (SVI)Stefano Della Santa (ITA)Gabriele Colombo (ITA)
1994Armand de Las Cuevas (FRA)Laudelino Cubino (SPA)Jim Van De Laer (BEL)
1993Laudelino Cubino (SPA)Raúl Alcalá (MES)Laurent Dufaux (SVI)
1992Alex Zülle (SVI)Raúl Alcalá (MES)Federico Echave (SPA)
1991Pedro Delgado (SPA)Gianni Bugno (ITA)Martín Farfán (COL)
1990Marino Lejarreta (SPA)Miguel Ángel Martínez (SPA)Miguel Indurain (SPA)
1989Francisco Antequera (SPA)Pedro Muñoz (SPA)Pello Ruiz Cabestany (SPA)
1988Marino Lejarreta (SPA)Enrique Aja (SPA)Laudelino Cubino (SPA)
1987Marino Lejarreta (SPA)Ángel Arroyo (SPA)Francisco Antequera (SPA)
1986Marino Lejarreta (SPA)Iñaki Gastón (SPA)Anselmo Fuerte (SPA)
1985José Recio (SPA)Reimund Dietzen (GER)Celestino Prieto (SPA)
1984Federico Echave (SPA)Faustino Rupérez (SPA)Celestino Prieto (SPA)
1983Ángel de las Heras (SPA)Felipe Yáñez (SPA)Eduardo Chozas (SPA)
1982José Luis Laguía (SPA)Ángel Ocaña (SPA)José Luis Navarro (SPA)
1981Faustino Rupérez (SPA)Eulalio García (SPA)Enrique Cima (SPA)
1948-1980Non disputato
1947Bernardo Ruiz (SPA)Manuel Rodríguez (SPA)Bernardo Capó (SPA)
1946Bernardo Capó (SPA)Senen Mesa (SPA)Víctor Ruiz (SPA)

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile