Vincenzo Albanese © Twitter
Vincenzo Albanese © Twitter

Trionfo di Vincenzo Albanese nella prima tappa del Tour de l’Avenir

I giovani italiani sono partiti con il piede giusto al Tour de l’Avenir: nella prima frazione della celebre gara a tappe francese ad imporsi è stato l’azzurro Vincenzo Albanese che automaticamente ha conquistato anche la prima maglia di leader. Per Albanese, che compirà 20 anni a novembre, si tratta della quinta vittoria internazionale della stagione con la splendida perla del Trofeo Matteotti.

La tappa è stata molto animata fin dalle prime battute e dopo una trentina di chilometri il gruppo s’è spezzato in due tronconi. Nonostante ciò gli uomini di testa non hanno smesso di darsi battaglia ed a 80 chilometri dal traguardo è partita quella che poi si è rivelata la fuga decisiva: Amund Jensen (Norvegia), Tao Geoghegan Hart (Gran Bretagna) e Jan Tschernoster (Germania) sono stati i primi ad allungare e poco dopo su di loro si sono riportati Nathan Van Hooydonck (Belgio) e proprio il nostro Vincenzo Albanese.

Il quintetto di testa è arrivato ad avere anche quattro minuti e mezzo di vantaggio sui primi inseguitori che però sono riusciti a ridurre sensibilmente il distacco negli ultimi chilometri. Davanti la tappa si è risolta con una volata ristretta condizionata da uno strappetto al 10% ai 500 metri finali che ha portato al successo Albanese davanti a Jensen, Van Hooydonck, Geoghegan Hart e Tschernoster nell’ordine. Il gruppo è arrivato al traguardo con un ritardo di 50″ con il tedesco Pascal Ackermann che è andato a conquistarsi la sesta posizione.

Archivio

La vignetta di Pellegrini