Lachlan Morton in maglia Jelly Belly © Kevin Batchelor
Lachlan Morton in maglia Jelly Belly © Kevin Batchelor

Primi tre ingaggi per la Dimension Data: arrivano King, Morton e Thwaites

Ancora in bilico per quanto riguarda la presenza nel World Tour 2017, la Dimension Data annuncia di aver messo sotto contratto i primi tre nomi per la prossima stagione: si tratta di Benjamin King, di Lachlan Morton e di Scott Thwaites. Il ventisettenne statunitense King è un passista-scalatore reduce da tre anni alla Cannondale con cui ha vinto una tappa al Critérium International 2015 e una tappa al Tour of California 2016.

Il ventiquattrenne australiano Morton, dopo essere stato un promettente elemento dell’allora Garmin nel 2013 e nel 2014, ha preferito disputare l’ultimo biennio in una formazione Continental statunitense, la Jelly Belly p/b Maxxis, perché non felice di come stesse progredendo nel massimo circuito. Nella piccola squadra americana ha saputo rilanciarsi, vincendo quest’anno due tappa e la generale al Tour of Utah, una tappa e la generale al Tour of the Gila e una tappa al Tour de Hokkaido. Buon scalatore, Morton potrebbe, se in giornata, diventare un elemento da seguire.

Il ventiseienne britannico Thwaites è un passista bravo nel pavé con quattro anni di esperienza alla Bora-Argon 18. Questo è stato il suo anno di svolta nelle classiche del Nord, nelle quali ha saputo spesso terminare in buona posizione. Sarà molto utile nel supportare Edvald Boasson Hagen in tale tipologia di eventi.

Archivio

La vignetta di Pellegrini