Alex Cano impegnato nella cronometro alla Vuelta a Colombia © Federación Colombiana de Ciclismo
Alex Cano impegnato nella cronometro alla Vuelta a Colombia © Federación Colombiana de Ciclismo

Vuelta a Colombia, la crono è di Alex Cano. Domani la salita finale misura 80 km!

Il giorno dell’attesa cronometro della Vuelta a Colombia è arrivato. La Guarinocito-Mariquita di 36.3 km ha, come previsto, prodotto distacchi importanti, rivitalizzando la lotta per la classifica. Ad imporsi sul tracciato è stato Alex Cano; l’esperto corridore della Coldeportes-Claro ha fermato l’orologio in 48’12”, unico capace di pedalare sopra ai 45 km/h di media.

Il trentaquattrenne ha battuto di 16″ Pedro Herrera (Ebsa Boyacá) e di 32″ l’esperto spagnolo Óscar Sevilla (Medellin-Inder). Quarto posto a 43″ per un altro veterano come José Serpa (Supergiros), quindi a seguire Carlos Ramírez (Movistar Team América) a 49″, Jeferson Vargas (Tolima Es Pasion) a 1’12”, Rodrigo Contreras (Coldeportes-Claro) a 1’23”, l’ecuadoriano Jonathan Caicedo (Bicicletas Strongman) a 1’27”, Aristóbulo Cala (Bicicletas Strongman) a 1’29” e Luis Felipe Laverde (Coldeportes-Claro) a 1’44”.

Grazie alla strenua difesa, Cala mantiene a sorpresa la vetta della generale. Ora Cano lo insegue a 17″ mentre Juan Pablo Suárez (EPM) è scivolato a 24″. Il favorito della vigilia Sevilla ora è nono a 4’16”. Ma già da domani potrà recuperare terreno nella La Dorada-Alto de Letras di 131.6 km. Si parte da quota 194 metri slm e si arriva a 3711 metri slm; gli ultimi 80 km sono tutti di salita.

Questa l’altimetria della salita, tratta dal sito theclimbingcyclist.com

L'altimetria dell'Alto de Letras

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile