Alex Cano impegnato nella cronometro alla Vuelta a Colombia © Federación Colombiana de Ciclismo
Alex Cano impegnato nella cronometro alla Vuelta a Colombia © Federación Colombiana de Ciclismo

Vuelta a Colombia, la crono è di Alex Cano. Domani la salita finale misura 80 km!

Il giorno dell’attesa cronometro della Vuelta a Colombia è arrivato. La Guarinocito-Mariquita di 36.3 km ha, come previsto, prodotto distacchi importanti, rivitalizzando la lotta per la classifica. Ad imporsi sul tracciato è stato Alex Cano; l’esperto corridore della Coldeportes-Claro ha fermato l’orologio in 48’12”, unico capace di pedalare sopra ai 45 km/h di media.

Il trentaquattrenne ha battuto di 16″ Pedro Herrera (Ebsa Boyacá) e di 32″ l’esperto spagnolo Óscar Sevilla (Medellin-Inder). Quarto posto a 43″ per un altro veterano come José Serpa (Supergiros), quindi a seguire Carlos Ramírez (Movistar Team América) a 49″, Jeferson Vargas (Tolima Es Pasion) a 1’12”, Rodrigo Contreras (Coldeportes-Claro) a 1’23”, l’ecuadoriano Jonathan Caicedo (Bicicletas Strongman) a 1’27”, Aristóbulo Cala (Bicicletas Strongman) a 1’29” e Luis Felipe Laverde (Coldeportes-Claro) a 1’44”.

Grazie alla strenua difesa, Cala mantiene a sorpresa la vetta della generale. Ora Cano lo insegue a 17″ mentre Juan Pablo Suárez (EPM) è scivolato a 24″. Il favorito della vigilia Sevilla ora è nono a 4’16”. Ma già da domani potrà recuperare terreno nella La Dorada-Alto de Letras di 131.6 km. Si parte da quota 194 metri slm e si arriva a 3711 metri slm; gli ultimi 80 km sono tutti di salita.

Questa l’altimetria della salita, tratta dal sito theclimbingcyclist.com

L'altimetria dell'Alto de Letras

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile