Jérôme Baugnies impegnato alla Brabantse Pijl © Wanty-Groupe Gobert
Jérôme Baugnies impegnato alla Brabantse Pijl © Wanty-Groupe Gobert

Operazione riuscita per Jérôme Baugnies, caduto oggi al Gp de Wallonie

Arrivano aggiornamenti sulle condizioni di Jérôme Baugnies, rovinosamente caduto quest’oggi durante il Grand Prix de Wallonie. Il trentenne è caduto al km 35, colpendo ad alta velocità un paletto a bordostrada. Subito soccorso e stabilizzato, è stato immediatamente trasportato via elicottero all’Ospedale universitario di Liegi. Al corridore della Wanty-Groupe Gobert è stata riscontrata una frattura all’ottava vertebra toracica ed è stato immediatamente operato. Dopo la caduta, Baugnies, che ora è stabile, non ha mai perso conoscenza ed è in buone condizioni.

Il direttore sportivo Hilaire Van der Schueren spiega: «Abbiamo sentito subito di un incidente in discesa. Jérôme è andato lungo in una curva e ha colpito il paletto; quando siamo accorsi ho visto immediatamente che era dolorante alla schiena. Ma dalle notizie che ci giungono sono più sollevato, anche per quanto ci è successo in passato».

La compagine fiamminga non è stata fortunata neppure con Thomas Degand. Al km 110, all’altezza del rifornimento, il corridore si stava fermando per un bisogno fisiologico quando l’auto del presidente di giuria non si è accorta e lo ha tamponato. Lo scalatore è caduto, riportando solo botte al gomito destro e al polpaccio.

Aggiornamento ore 10.15 del 14-09: un comunicato della squadra parla di decorso postoperatorio positivo e sono state escluse conseguenze per il prosieguo della carriera di Baugnies. Per diverse settimane dovrà portare un busto ma tutto dovrebbe risolversi in tempo per preparare al meglio la stagione 2018.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile