Geraint Thomas sul podio alla Volta ao Algarve © Team Sky
Geraint Thomas sul podio alla Volta ao Algarve © Team Sky

Volta ao Algarve, Thomas vince la crono e ipoteca la generale

La terza giornata della Volta ao Algarve ha visto gli atleti impegnati in una cronometro individuale di 20.3 km a Lagoa, in un tracciato sinora inedito per la storia recente della gara. A far registrare il miglior tempo è stato Geraint Thomas, e lo ha fatto in maniera netta. Il gallese del Team Sky, da ieri leader della manifestazione, ha superato la concorrenza con il parziale di 24’09”, rifilando 11″ al campione europeo della specialità Victor Campenaerts (Lotto Soudal). Il belga, a lungo in testa, non ha trattenuto un gesto di disappunto una volta che il britannico ha tagliato il traguardo.

Terzo posto a 19″ per lo svizzero Stefan Küng (BMC Racing Team), quindi a 22″ sono giunti il polacco Michal Kwiatkowski (Team Sky) e il portoghese Nelson Oliveira (Movistar Team). Sesto a 27″ il tedesco Tony Martin (Team Katusha Alpecin), quindi completano la top 10 lo statunitense Tejay van Garderen (BMC Racing Team) a 47″, il lussemburghese Bob Jungels (Quick Step Floors) a 49″, il bielorusso Vasili Kiryienka (Team Sky) a 50″ e il polacco Lukasz Wisniowski (Team Sky) a 51″. Da segnalare la brutta prestazione di Richie Porte: il tasmaniano del BMC Racing Team ha pagato oltre 2′ dal vincitore.

In classifica generale Thomas continua, ovviamente, a vestire il simbolo di primato. Per lui 22″ sul compagno di squadra Kwiatkowski, 32″ su Oliveira, 52″ su Jungels, 53″ su van Garderen, 1’01” su Bauke Mollema (Trek-Segafredo) e 1’18” su Jaime Rosón (Movistar Team).

Domani la quarta tappa della corsa lusitana, la più lunga e la più semplice. Da Almodôvar a Tavira i corridori ancora in gara dovranno pedalare per 199.2 km con due gpm di quarta categoria posizionati nella parte centrale. Appare difficile evitare il secondo arrivo e ultimo in volata.

Visita lo store di Cicloweb!

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile