La vittoria di Tony Hurel © Tour de Bretagne
La vittoria di Tony Hurel © Tour de Bretagne

Tanti attacchi al Tour de Bretagne: vince Tony Hurel, buon 3° posto di Edoardo Affini

Terza tappa con molta battaglia al Tour de Bretagne tra ventagli, scatti e controscatti: alla fine decisiva è stata una fuga nata a circa 30 chilometri dall’arrivo, ma il finale è stato comunque molto incerto. L’azione cruciale è stata portata via da Herman Dahl e James Fouche che si erano già mossi in precedenza e che poi sono stati raggiunti da Tony Hurel, Stan Dewulf, Ezekiel Mostov e Jarno Mobach: questo drappello è riuscito a tenere a 35″ un quartetto di inseguitori con un Edoardo Affini molto attivo, mentre il gruppo principale è sempre stato cronometrato attorno al minuto.

Nel finale le distanze si sono ridotte rapidamente e sullo strappo finale la situazione si è in parte rimescolata: Tony Hurel, ex corridore di Europcar e Direct Energie fino all’anno scorso e ora tornato tra i dilettanti, è riuscito a conquistare la vittoria di tappa praticamente allo sprint davanti al norvegese Herman Dahl, terzo con una grande rimonta è arrivato invece Edoardo Affini. Con il piazzamento di oggi, Herman Dahl (Joker Icopal) ha conquistato la maglia di leader del Tour de Bretagne.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile