Da sinistra a destra: Robert Stannard, Alejandro Osorio, Cristián Muñoz e Michele Corradini © Isolapress
Da sinistra a destra: Robert Stannard, Alejandro Osorio, Cristián Muñoz e Michele Corradini © Isolapress

Giro d’Italia Under 23, le parole di Osorio e del ct colombiano Jaramillo dopo la tappa di Asiago

A margine dell’ottava tappa del Giro d’Italia Under 23, la Levico Terme-Asiago, abbiamo parlato con Alejandro Osorio, ritornato quest’oggi a indossare la maglia rosa. Queste le sue parole: «È stata una giornata complicata all’interno di un Giro complicato. Nessuno ha tenuto la maglia per più di due giorni consecutivi. Questa è la mia terza maglia rosa indossata. Un Giro veramente duro e dato che siamo ancora under 23 non abbiamo paura di attaccare. Spero di avere una bella giornata domani e di tenere la maglia».

In merito alle difficoltà delle due semitappe di domani, Osorio ha affermato: «Al mattina abbiamo una frazione complicata di circa 75 km però penso che tutto andrà bene. Per quanto riguarda la cronometro, bisogna pensare bene se utilizzare la bicicletta da cronometro o quella da strada dato lo strappo finale di 500 metri veramente ripido, che ho già visto in ricognizione. Dobbiamo pensare bene con il commissario tecnico quale mezzo scegliere».

Questo il video dell’intervista, in spagnolo, con Alejandro Osorio.

Il commissario tecnico della Colombia Carlos Mario Jaramillo si è invece così espresso: «Siamo felicissimi di come stia andando questo Giro. Ottenere tre vittorie vittorie di tappa non è semplice per nessuno e noi ci siamo riusciti, per altro con tre corridori diversi, fatto che testimonia la qualità dei nostri atleti». In merito alla giornata di domani, Jaramillo ha detto: «La semitappa del mattino è nervosa e non si sa cosa possa accadere. La cronometro così particolare è una novità per tutti ed è difficile definire chi possa essere considerato come favorito. Io però credo che Osorio possa riuscire a vincere».

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile