Niccolò Bonifazio in ricognizione pre-Sanremo con i compagni di squadra

Niccolò Bonifazio sulla discesa della Cipressa: «Non imitatemi!»

I video della spericolata discesa di Niccolò Bonifazio giù dalla Cipressa durante l’ultima Milano-Sanremo hanno fatto il giro del mondo e purtroppo tra gli appassionati quelle immagini non hanno scatenato solo il dibattito virtuale: il 25enne corridore ligure della Direct Energie, che conosce a menadito quelle strade, ha voluto pubblicare un messaggio sulla propria pagina di Facebook per bloccare i tentativi di imitazioni di quelle gesta da parte dei ciclisti amatoriali ed evitare così possibili incidenti. Qui di seguito vi riportiamo per intero quanto scritto da Bonifazio.

Ciao a tutti, dopo un paio di giorni e a mente fredda e vedendo cosa e come si e mosso sul web sono relativamente preoccupato. Sono venuto a conoscenza di gente che si lancia giù dalla Cipressa in allenamento per provare ad “imitare” 😳 !! Ricordo a questi geni che il traffico è aperto! Non si rischia la vita per una sciocchezza del genere!! 
Io cercherei di imitare le gesta di chi ha avuto le gambe per fare la salita del Poggio e vincere la corsa!!!! State attenti!!!! Non ho pubblicato i dati relativi della corsa su Strava, perché avevo già intuito che potevano succede delle cose del genere ed ho evitato. Comunque tornando sul discorso non è stato fatto il record della discesa della Cipressa. Il record è stato fatto dal sottoscritto il data 17 marzo 2017, ben lontano dalle immagine da voi viste, e questo non e un bluff, e che se ti stacchi in salita in qualche modo devi provare a rientrare, rischiando davvero l’impossibile. Quindi prima di provare a battere o fare stupidaggini rendetevi conto dei rischi che portano tali gesta.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile