Alexandr Vinokourov e Alexander Kolobnev alla Liège-Bastogne-Liège 2010 © Belga
Alexandr Vinokourov e Alexander Kolobnev alla Liège-Bastogne-Liège 2010 © Belga

Caso Liège 2010, Vinokourov e Kolobnev assolti per mancanza di prove

Conosce finalmente un epilogo la vicenda riguardante la presunta compravendita della Liège-Bastogne-Liège 2010. Il vincitore di quella edizione della Doyenne, il kazako Alexandr Vinokourov, era accusato di aver corrotto il suo compagno di attacco, il russo Alexander Kolobnev, a sua volta finito sotto inchiesta, per assicurarsi l’affermazione nella classica monumento.

Il Tribunale di Liegi si è oggi pronunciato, dopo ben nove anni dal fatto, in un processo che ha conosciuto svariati rinvii: il giudice ha assolto con formula piena sia Vinokourov che Kolobnev per mancanza di prove, smontando così in toto quanto ipotizzato in sede di indagini da parte degli inquirenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile