Un'immagine della Coppa del Mondo di ciclocross © UCI - Balint Hamvas
Un'immagine della Coppa del Mondo di ciclocross © UCI - Balint Hamvas

CdM ciclocross, l’organizzatore Golazo non iscrive le proprie prove per la prossima edizione

Il destino della futura Coppa del Mondo di ciclocross continua a rappresentare un pericoloso problema all’interno del mondo del ciclismo: l’UCI ha, come noto, appaltato la gestione della principale challenge all’organizzatore privato Flanders Classics e con il quale ha concordato l’aumento esponenziale del numero di prove, portandolo a 16 a partire dalla stagione 2020-2021, con la volontà di dare una ventata di internazionalità alla disciplina, mantenendo comunque una forte presenza in Belgio.

Ma proprio nel paese patria delle ruote grasse si scatena una nuova e seria minaccia al futuro della competizione così come è stata disegnata dalla federazione internazionale. Golazo, che assieme a Flanders Classics è il maggior organizzatore delle prove crossistiche fiamminghe nonché gestore di DVV Trofee, Ethias Cross e Rectavit Series, ha deciso di non voler iscrivere le proprie 17 corse nella prossima Coppa del Mondo, con la data limite per presentare domanda posta nella giornata odierna.

Queste le parole di Christophe Impens, CEO di Golazo, rilasciate a Sporza: «Nella nostra attuale gamme di corse, l’unica prova di Coppa del Mondo è quella di Namur e, per il momento, non stiamo presentando alcuna candidatura per la prossima rassegna, neppure quella di Namur. Crediamo che, nonostante tutto, rimanga spazio per un calendario interessante con eventi innovativi o con forte tradizione».

Sono queste le 17 corse che Golazo organizza attualmente, suddivise per rassegna. Per il DVV Trofee le tappe gestite sono quelle di Oudenaarde, Hamme, Kortrijk, Ronse, Loenhout, Baal, Bruxelles; per le Rectavit Series quelle di Pelt, Niel, Sint Niklaas e Leuven; per l’Ethias Cross quelle di Eeklo, Beringen e Bredene; per la Coppa del Mondo quella di Namur; per il Superprestige quella di Zonhoven, a cui si somma la tappa di Anversa valida quest’anno come campionato nazionale. Golazo ha inoltre accordi di collaborazione con le prove di Meulebeke, Kruibeke, Maldegem, Essen e Hulst, tutte valide per l’Ethias Cross, e Lille, inserita nel DVV Trofee.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile