Un momento della Sei Giorni delle Rose © Velodromo di Fiorenzuola
Un momento della Sei Giorni delle Rose © Velodromo di Fiorenzuola

Novità alla Sei Giorni delle Rose: maggior spazio alle prove femminili

La prossima edizione della Sei Giorni delle Rose, in programma da giovedì 4 a martedì 9 giugno nel velodromo Attilio Pavesi di Fiorenzuola d’Arda, avrà una novità non da poco in quella che sarà l’appuntamento numero 23 della principale gara su pista del panorama italiano.

Le gare di classe 1 si alterneranno non più alla sola gara a coppie maschile di sei giorni, ma ad una femminile nelle prime tre giornate e poi ad una maschile nelle ultime tre. In pratica dunque, le prime tre giornate vedranno in pista solo le donne, che affronteranno le gare di classe 1 Uci (omnium, corsa a punti, americana, velocità individuale e 500 metri) e, a coppie, giro lanciato e americana valide per la classifica della Sei Giorni delle Rose femminile.

Il programma sarà sostanzialmente identico per gli uomini, che da domenica 7 a martedì 9 si sfideranno nelle stesse prove di classe 1 (con il chilometro da fermo al posto dei 500 metri) e nelle stesse (americana e giro lanciato) per quanto riguarda la Sei Giorni a coppie.

Una scelta, viene fatto sapere dagli organizzatori, spinta dalla crescita esponenziale che il ciclismo femminile ha avuto negli ultimi anni a livello internazionale, ben evidenziata anche alla Sei Giorni delle Rose: l’anno scorso, per la prima volta in 22 anni, la partecipazione femminile è stata superiore a quella maschile in termini numerici.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile