Urlo liberatorio per Julien Bernard sul Mont Faron © Trek-Segafredo
Urlo liberatorio per Julien Bernard sul Mont Faron © Trek-Segafredo

Tour du Var, sul Mont Faron prima da pro’ per Bernard. Dominio di Quintana in classifica

La terza e ultima tappa del Tour des Alpes Maritimes et du Var è partita da La Londe ed è terminata 136 km più tardi in una cima storica per le due ruote come il Mont Faron, abituale traguardo dell’ormai defunto Giro del Mediterraneo. Giornata dedicata agli attaccanti, con il gruppo che ha lasciato loro strada libera.

Ad approcciare la salita finale al comando è stato Julien Bernard (Trek-Segafredo), con una ventina di secondi di margine su Eddy Finé (Cofidis), Lars van den Berg (Groupama-FDJ), Kenny Molly (Wallonie Bruxelles), Nans Peters (AG2R La Mondiale), Fabien Grellier (Total Direct Energie) e Reinardt Janse van Rensburg (NTT Pro Cycling Team), mentre il gruppo ha iniziato l’asperità con 3’20” di distacco.

Dai contrattaccanti è scattato Nans Peters che è riuscito, poco prima dell’ultimo km, a rientrare sul connazionale; il vincitore della tappa di Anterselva al Giro 2019 prova a staccare l’avversario, ma non ce la fa. Anzi, è Julien Bernard a centrare la vittoria, la prima in cinque anni di carriera tra i professionisti.

Il ventisettenne della Trek-Segafredo ha preceduto di 3″ Nans Peters (AG2R La Mondiale), di 42″ Lars van den Berg (Groupama-FDJ), di 1’18” Kenny Molly (Wallonie Bruxelles), di 1’38” Eddy Finé (Cofidis) e di 2’10” Reinardt Janse van Rensburg (NTT Pro Cycling Team). Nel gruppo dei migliori Nairo Quintana (Team Arkéa-Samsic) ha attaccato ancora una volta, giungendo settimo a 2’16” e marcato dai soli Romain Bardet (AG2R La Mondiale) e Richie Porte (Trek-Segafredo). Ritardo di 2’32” per Tanel Kangert (EF Pro Cycling) che completa la top ten, con Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) dodicesimo 2’40” e Fausto Masnada (CCC Team) quindicesimo a 2’45”.

La classifica generale vede il dominio di Nairo Quintana: il colombiano si ripete così dopo la convincente affermazione della passata settimana al Tour de la Provence. Sul podio con lui salgono Romain Bardet e Richie Pore, distanziati di 40″; seguono Tanel Kangert a 56″, Nicolas Edet (Cofidis) a 59″, Thibaut Pinot a 1’04”, Nicolas Roche (Team Sunweb) e Julien El Fares (Nippo Delko Provence) a 1’05”, Fausto Masnada a 1’09” e Attila Valter (CCC Team) a 1’13”.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile