Annemiek van Vleuten a braccia alzate in maglia iridata, un'immagine a cui ci dovremo abituare © Photo Gomez Sport
Annemiek van Vleuten a braccia alzate in maglia iridata, un'immagine a cui ci dovremo abituare © Photo Gomez Sport

Colpaccio della Movistar, ingaggiata Annemiek van Vleuten

La miglior ciclista del mondo cambia squadra: dopo cinque stagioni in Australia alla Orica/Mitchelton, Annemiek van Vleuten è pronta per una nuova avventura. La trentottenne iridata di Harrogate ha deciso di accettare l’offerta del Movistar Team, con cui ha siglato un contratto biennale. Con il suo arrivo, la formazione spagnola effettua un salto di qualità non indifferente: sinora il progetto nato nel 2018 ha faticato ad ottenere risultati di spessore, tanto che non è mai stata vinta alcuna prova del Women’s World Tour. Con la neerlandese in organico tutto si appresta a cambiare.

Questo il commento di Annemiek van Vleuten relativamente al trasferimento: «Il mio legame con il Movistar Team nasce da lontano; nel 2014 ero in ritiro a Sierra Nevada in contemporanea con la squadra maschile e uno dei preparatori mi invitò ad allenarmi un loro con loro. Quell’esperienza mi piacque moltissimo, furono il primo team maschile che mi offrì questa opportunità e a quel primo allenamento ne seguirono altri. Il gruppo femminile mi pare composto da ragazze stupende; ho la volontà di migliorare assieme a loro e, se possibile, crescere a cronometro. Non sono la più giovane del gruppo, però sono molto ambiziosa: nella mia testa non penso al ritiro, voglio solo continuare a correre».

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile